in ,

Sollecito fermato al confine con l’Austria: voleva fare un giro, ma si pensa alla fuga

Ieri condannato a 25 anni di carcere per l’omicidio di Meredith Kercher, Raffaele Sollecito è stato oggi fermato a Vanzone, un paesino tra Udine e Tarvisio in prossimità del confine con l’Austria. Abbandonata l’aula del Tribunale di Firenze intorno a mezzogiorno, il giovane ha lasciato la città insieme alla sua nuova fidanzata Greta per “fare un giro” fino in Friuli, dove stamattina è stato bloccato dalla polizia, con conseguente notifica del divieto di espatrio e ritiro del passaporto. Stando alla Mobile di Firenze, Sollecito avrebbe tentato la fuga.

AMANDA KNOX AND RAFFAELE SOLLECITO-ARRESTED FOR SEX KILLING OF STUDENT MEREDITH KERCHER


Nessuna reazione da parte di Raffaele al momento della notifica del provvedimento, rivelano gli uomini della Mobile. Nei suoi confronti potrebbe essere emessa nelle prossime ore una misura cautelare di custodia in carcere. Soltanto successivamente il giovane avrebbe dichiarato di non aver avuto nessuna intenzione di fuggire: “Ho fatto un giro in Austria. Poi sono rientrato in Italia. Mi sono fermato lì a riposare”, avrebbe spiegato il giovane agli agenti.

Al momento Raffaele Sollecito si trova in questura ad Udine, dove si sarebbe recato spontaneamente per consegnare il passaporto, fa sapere il suo avvocato Luca Maori. “Il nostro assistito non ha mai pensato alla fuga. Ora è in attesa che vengano apposti alcuni timbri e completate le pratiche burocratiche“, ha ribadito Maori all’Ansa. Si attendono nuovi sviluppi nelle prossime ore.

Written by Rosaria Cucinella

Nata nella ridente Sicilia, 21 anni e tanta passione per la scrittura ed il giornalismo online. Amo la cucina, la primavera, i red carpet della gente famosa e i film d'azione. Mi piace la moda ma paradossalmente non amo seguirla: la lunaticità comanda anche il mio stile...

discoteche abbandonate anni Novanta blog

Le discoteche anni Novanta raccontate in un blog

Fabio Quagliarella

Mercato, Juventus: ora Vucinic e Quagliarella rischiano la cessione