in ,

Sondrio auto sulla folla, conducente accusato di strage dichiara: “Ne dovevo ammazzare di più”

Sondrio auto sulla folla ultime notizie: il conducente della Toyota Yaris che sabato scorso ha volutamente falciato i pedoni che passeggiavano lungo le bancarelle del mercatino di Natale nella centralissima piazza Garibaldi, è accusato di strage. Michele Bordoni, 27 anni, deve anche rispondere di resistenza e lesioni aggravate nei confronti di un agente. Tre le persone ferite, di cui una in modo grave, ma poteva andare molto peggio.

Potrebbe interessarti anche: Sondrio auto sulla folla, conducente accusato di strage dichiara: “Ne dovevo ammazzare di più”

L’ipotesi di reato della Procura è figlia della ricostruzione dell’accaduto, oltremodo aggravata dalla frase sconcertante pronunciata dal giovane al momento dell’arresto: “Ne dovevo ammazzare di più”. Il giovane avrebbe voluto uccidere “indifferentemente una pluralità di persone”, confermano gli inquirenti. Michele Bordoni, prima trasportato in ospedale perché in stato di ebbrezza e alterazione, ieri è stato tradotto in carcere. Voleva sterminare quante più persone possibile.

Sondrio auto sulla folla ai mercatini di Natale: 3 feriti uno dei quali in modo grave

Il procuratore di Sondrio, Claudio Gittardi, e il pm Stefano Latorre, si è appreso, chiederanno al gip la convalida dell’arresto del giovane e il carcere. Quando il 27enne ha travolto i visitatori del mercatino di Piazza Garibaldi era ubriaco e sotto effetto di cannabinoidi. Ha tuttavia agito in modo consapevole: l’auto impazzita, raccontano i testimoni, puntava ai pedoni.

Stipendio vigile urbano 2017: quanto guadagna chi lavora nella Polizia Municipale? (INFO)

new york

New York esplosione in stazione bus: scene di panico a Manhattan, ci sono feriti