in ,

Sparatoria Tribunale Milano: i primi racconti dei superstiti terrorizzati

Terrore al Tribunale di Milano stamane dove un uomo, Claudio Giardiello imputato per bancarotta, ha sparato uccidendo 3 persone e ferendone altre. I racconti dei testimoni, quasi tutti lavoratori presso il Tribunale restituiscono il clima di terrore vissuto in quelle ore.

Paura folle, solo paura. Gente che correva ovunque e gridava, abbiamo pensato anche ad un attacco terroristico.” Queste le parole di una donna che spende anche un pensiero per il magistrato ucciso da Giardiello, definendolo come un grandissimo professionista, esempio di integrità. Ecco la testimonianza di un altro testimone: “Lavoro lì, abbiamo sentito degli spari, gente che urlava, ci siamo chiusi in ufficio e qualcuno ha detto che la persona armata era nascosta nella nostra aula. La polizia ha sfondato la porta ed è stato il caos. Nel tram tram lui è sicuramente scappato. Poi ci hanno fatti chiudere negli uffici, avendo la porta sfondata ci siamo riparati con degli armadi.

Infine un’avvocatessa ha raccontato dei rumors, per ora non ancora confermate, che lascerebbero ipotizzare le motivazioni che avrebbero scatenato la violenza nell’uomo: “Sappiamo che era un processo al quarto piano per penale e pare che l’avvocato dell’imputato avesse rinunciato all’incarico.”

Killer tribunale uccidere socio

Milano: arrestato Claudio Giardiello, l’uomo che ha sparato al Tribunale

start up artplace tripadvisor dei musei

Start Up Italia: Artplace, la “TripAdvisor dei musei”