in ,

Speciale spose bambine: Gertrude a 10 anni doveva sposarsi, invece è arrivata Fannes

Oggi, nel consueto appuntamento settimanale della rubrica che si occupa di spose bambine in collaborazione con Plan International , vi raccontiamo la storia di Gertrude, un bimba di 10 anni che vive nel distretto di Chibombo in Zambia. Aveva soltanto 7 anni il giorno in cui Gertrude ha visto morire la propria madre, la nonna materna è intervenuta per prendersi cura della piccola rimasta sola; pareva quasi che potesse sperare di vivere in mani amorevoli e sicure ma la vita, si sa, certe volte si accanisce. Dopo due anni Gertrude assiste anche alla morte della nonna.

Parla con la voce flebile mentre ricorda la sua routine amorevole con la nonna: “Si prendeva cura di me, la cosa migliore erano le storie che mi raccontava e poi mi portava in chiesa.” Ecco entrare un’altra donna nella vita di questa bimba: la zia Faness che ha deciso di diventare una vera e propria madre per Gertrude “Lei ora è mia figlia, perché sua madre non c’è più e io ora sono sua madre e sua zia, sono tutto ciò che serve“. Ed è stato l’arrivo di questa donna meravigliosa, emancipata e coraggiosa che ha salvato la vita di Gertrude che va regolarmente a scuola e poi ha una serie di impegni nei campi della zia. Faness si mantiene con i frutti della sua terra, certe volte manca il cibo, ma è una donna libera.

Certe volte non c’è da mangiare, quello fa male” spiega Gertrude; è ancora troppo piccola per comprendere la fortuna che le è capitata, anche quando implica avere fame. In Zambia la povertà è una piaga diffusissima e ormai abbiamo imparato, attraverso questa rubrica, che dove c’è povertà aumentano i matrimoni prematuri: le famiglie, spaventate dall’idea di non poter provvedere al mantenimento delle proprie figlie, le danno in sposa ancora bambine a uomini adulti che possano almeno garantire di sfamarle. Ma a che prezzo? Le statistiche, in questi territori, sono davvero preoccupanti: le donne non vengono considerate come risorse che se, incanalate correttamente e istruite, possono non soltanto provvedere al proprio benessere ma anche partecipare attivamente alla crescita del paese attraverso il proprio lavoro.

Il regalo che Faness ha scelto di fare alla piccola Gertrude è darle questa possibilità: “Io non voglio che finisca come me, a faticare in un campo per pochi spicci e nemmeno la sicurezza di mangiare ogni giorno. Voglio cambiare questa storia, spezzare questo cerchio, Gertrude andrà a scuola e poi anche a la college. Vuole diventare una maestra e questo obiettivo che ci siamo messe in testa lo centreremo, costi quel che costi.” Così Fannes ha trovato il supporto di Plan International, che opera anche in quelle zone, aiutando nel concreto le bambine a istruirsi, ed è proprio ai professionisti di Plan che racconta questa storia che arriva a noi: “Gertrude diventerà qualcuno“.

Il nome della minore è stato modificato

Photocredit PlanInternational/ Erik Thallaug

 

Pantani news Madonna di Campiglio

Marco Pantani news, un’intercettazione rivela che fu la camorra a fermarlo a Madonna di Campiglio

veronica panarello ultime notizie

Loris Stival: Veronica gelosa della compagna del suocero? Ecco le parole di Andreina