in

Spotify offerte di lavoro, oltre 200 le posizioni aperte: ecco come candidarsi

Spotify AB, azienda svedese, proprietaria dell’omonimo servizio di streaming on demand per ascoltare brani musicali, è alla ricerca di varie figure da assumere sia in Italia che all’estero. La società, che ha sede principale a Stoccolma, è nata nel 2006 e soltanto due anni dopo ha lanciato l’app, che oggi conta più di 180 milioni di utenti. Spotify è presente in molti paesi, tra cui appunto l’Italia.

Quali sono le posizioni che Spotify cerca? Quali sono i requisiti? Periodicamente, il Gruppo seleziona personale per assunzioni in Italia. Al momento Spotify è alla ricerca di una risorsa da inserire presso gli uffici di Milano. Nello specifico Spotify cerca un editor, che dovrà curare i contenuti, compresi i generi musicali diversi, e analizzare gli indicatori di performance. I requisiti per candidarsi al ruolo di editor sono: esperienza di oltre 3 anni relativa nell’industria musicale e nella programmazione di musica per TV, radio o altre reti multimediali; una profonda conoscenza della cultura musicale storica e contemporanea, ottimo livello di inglese e dimestichezza con Spotify anche come utente. Il candidato ideale deve avere poi una forte capacità di relazionarsi con gli altri e la predisposizione a lavorare in team.

Le altre offerte di Spotify danno l’opportunità di lavorare all’estero. Parliamo di oltre 200 posizioni dislocate in paesi come Svezia, Stai Uniti, Giappone e Emirati Arabi Uniti, Regno Unito, Messico, Francia, Brasile e Canada. Tra i profili richiesti ci sono ingegneri, designer, informatici, responsabili, ed esperti media. Ecco un elenco delle offerte pubblicate di recente:

  • Manager, Publishing Licensing – New York, USA;
  • Artist & Label Marketing Coordinator – New York;
  • Software Development Engineer in Test – New York;
  • Head of ALM – Londra, UK;
  • Senior Product Designer, Growth Opportunities – New York;
  • Incident Response Analyst – Stoccolma, Svezia;
  • Manager, Publishing Licensing – New York;
  • Artist & Label Marketing Coordinator – New York;
  • Software Development Engineer in Test – New York;
  • Senior Data Scientist, Platform Intelligence – New York;
  • Experienced Web Engineer – New York;
  • Principal Product Designer – New York;
  • Senior Ad Tech Engineer, Backend – New York;
  • Senior Backend Engineer – New York;
  • Site Reliability Engineer – Stoccolma;
  • Senior Data Scientist, Platform & Partner Experiences – Stoccolma;
  • Compliance Engineer – Stoccolma;
  • Principal Product Designer – New York;
  • Senior Backend Engineer – New York;
  • Digital Media Planner – Parigi, Francia;
  • Senior Privacy Program Manager – Stoccolma;
  • Education Program Manager, Tech Learning Team – Stoccolma;
  • Director Technology Internal Audit – New York;
  • Conversion Specialist – Stoccolma, Londra;
  • Legal Counsel, Privacy – Londra;
  • Senior Talent Acquisition Partner – Londra;
  • Senior Licensing Manager, EMEA, Publishing – Londra;
  • Product Manager, Editorial Tools – New York.

Spotify è da sempre attenta ai giovani: non soltanto offre opportunità di stage e tirocini, ma anche accoglie studenti universitari, che devono realizzare la tesi di laurea in ambiti di interesse per la società. Per chi volesse maggiori info è opportuno consultare il sito ufficiale di Spotify. Potete visitare la pagina dedicata alle selezioni in corso del Gruppo, Spotify “Lavora con noi”. Dalla stessa è possibile candidarsi online, inviando il cv tramite l’apposito form. Anche attraverso LinkedIn si può mandare la propria candidatura.

Written by Cristina La Bella

Cristina La Bella è redattrice di UrbanPost e LuxGallery. Nasce a Frosinone il 13 febbraio del 1991, quando in Ciociaria la neve non si vedeva ormai da anni e l’Italia tirava un sospiro di sollievo per la fine della guerra del Golfo. Sin da bambina sogna di diventare giornalista. Si laurea nel 2014 in "Lettere Moderne" e nel 2017 in "Filologia Moderna" all'Università La Sapienza di Roma. Il 16 aprile 2018 le viene conferito il riconoscimento di "Laureato Eccellente Sapienza" per il brillante percorso di studi. Cofondatrice di "Voci di Fondo", ha scritto, tra i tanti, con giornali quali "Prima Pagina Online", "Newsly" e "SuccedeOggi" e riviste letterarie come "Carte Allineate", "Fillide" ed "Euterpe". Nel tempo libero le piace leggere, vedere film e fare shopping. Il più grande amore: i suoi nipotini.

Detto Fatto anticipazioni puntate dal 8 al 12 ottobre 2018: gli ospiti di Bianca Guaccero

Flavio Insinna al timone di “Affari tuoi”? La Rai ha un asso nella manica!