in

Squadra Mobile, Giorgio Tirabassi: “I poliziotti fanno un lavoraccio”

Giorgio Tirabassi, attore di Squadra Mobile, la fiction spin-off di Distretto di Polizia, che lo vede protagonista nei panni del Commissario capo, Roberto Ardenzi, personaggio che si è mantenuto proprio da Distretto di Polizia (dove Tirabassi lavorava in squadra con Ricky Memphis), ha fatto qualche rivelazione su di sé e sul suo personaggio in un’intervista rilasciata ad il Giornale. Ecco quali dichiarazioni ha fatto l’attore.

Giorgio Tirabassi ha detto: “Io e Ricky Memphis volevamo abbandonare Distretto di Polizia già alla quinta stagione. Arrivammo alla sesta per obblighi di contratto. Ma eravamo stressati: tredici puntate da fare in otto mesi, fino a dieci scene girate ogni giorno è una gran sfacchinata“, però il personaggio di Roberto Ardenzi gli piaceva molto, tanto da sentirlo molto simile a lui e da decidere di riportarlo in scena, con qualche aneddoto in più. “Ci siamo accorti che un personaggio come il commissario Ardenzi avrebbe portato in una serie nuova come Squadra Mobile un “vissuto” che nessun personaggio nuovo avrebbe mai avuto. E allora eccolo di nuovo qui“.

Tirabassi ha fatto anche un commento sulla vita dei poliziotti, avendone conosciuti molti proprio per entrare nel suo personaggio, e ha detto: “Fanno un lavoraccio che richiede qualità opposte, durezza e sensibilità. Senza che l’una intralci l’altra. Ecco perché l’action richiede buoni attori: perché lo spazio lasciato al sentimento è poco“. Per sapere che cosa succederà nella prossima puntata di Squadra Mobile, in onda lunedì 11 maggio alle ore 21.10 su Canale 5, qui.

Schumacher ultime news

Michael Schumacher salute, manager conferma: “Ci sono piccoli miglioramenti”

Lipari, forte scossa di terremoto: magnitudo 4,5