in ,

Stage retribuiti: al via il 24 luglio, ma non tutte le regioni sono pronte

Entro mercoledì 24 luglio quindi, le Regioni sono chiamate a recepire le nuove regolamentazioni. Sul caso ancora molte polemiche, come ricorda Ilaria Lani, responsabile delle politiche giovanili del sindacato di corso d’Italia: obiettivo della campagna sugli stage “è quello di contrastare l’uso improprio dei tirocini, favorire l’inserimento lavorativo e garantire una indennità minima per gli stagisti. Troppo spesso infatti lo stage è una forma di lavoro gratuito e non facilita affatto l’inserimento: basti pensare che secondo i dati di Unioncamere solo 1 su 10 viene assunto al termine dello stage”.
LAVORO


Secondo i giovani della Cgil, che hanno monitorato l’andamento delle regioni, Toscana e Abruzzo si erano avvantaggiate attraverso una serie di leggi. Mentre sono solo sette le regioni italiane che hanno rispettato le linee guida: Veneto, Piemonte, Emilia Romagna, Lazio, Campania, Puglia, Basilicata. In attesa di risvolti invece: Liguria, Marche, Trentino, Sardegna, Lombardia, Calabria, Molise, dove è in atto la concertazione con le parti sociali o la discussione in Consiglio Regionale.

Secondo la Ggil: “La maggior parte delle Regioni, ha introdotto una indennità minima di 400 euro, salvo il Piemonte con 600 euro rimodulabili a seconda dell’impegno orario e il Veneto che ha preferito optare per 300 euro comprensivi di buono pasto in alternativa ai 400. L’indennità, inoltre, è a carico dell’azienda ospitante, salvo l’eventuale cofinanziamento della Regione. In alcune Regioni poi sono stati previsti incentivi alle assunzioni per chi ha terminato il tirocinio e misure di controllo e monitoraggio sulla qualità dei tirocini. Le normative regionali infine si discostano tra di loro sulla durata massima dei tirocini di inserimento (6 o 12 mesi) e sul numero minimo di dipendenti necessario per ospitare un tirocinante”.

facchinetti figlia

Francesco Facchinetti single d’estate: “Nel cuore ho soltanto Mia”

belen

Belen e Cecilia Rodriguez, sfida in bikini: chi è la più bella?