in

Star Trek Into Darkness: uscita in Italia il prossimo 13 giugno

La Paramount Pictures ha messo on line il nuovo trailer tutto in 3D, un poster, alcune immagini inedite e ben due clip, di cui una girata sul set del sequel di J.J. AbramsStar Trek Into Darkeness.

Nel frattempo, a Londra il film è stato proiettato in premiére mondiale. Pochi i cambiamenti rispetto al primo episodio di questa nuovo sequel dell’astronave più amata dai sognatori dello spazio: la gloriosa USS Enterprise. Nei panni del giovane e istintivo James Kirk troviamo sempre Chris Pine, mentre il suo alter ego razionale e logico Spock è interpretato ancora una volta da Zachary Quinto. Stessi attori anche per Sulu, Scott, McCoy, Chekov e la affascinante tenente Uhura, interpretata dalla bellissima Zoe Saldana.

Due i nuovi attori dal ruolo fondamentale nel film: Benedict Cumberbatch e Alice Eve. Il primo interpreta la parte del cattivo, il terrorista John Harrison che dall’interno della flotta stellare ha disseminato terrore e distruzione, devastando la stessa e facendo precipitare il pianeta ne caos. La seconda, invece, è la dottoressa Carol Marcus, colei che per Kirk ha rappresentato probabilmente l’amore più importante della sua vita, e che gli ha dato un figlio.

Star trek Into darkeness2

La dott.ssa Marcus, infatti, è un personaggio già noto agli appassionati trekkiani. Era la scienziata a capo del progetto Genesis, insieme al suo rampollo (che Kirk, in tarda età scoprirà essere suo figlio) nel film L’ira di Khan. Tra tutti, considerato uno dei più bei episodi della prima serie cinematografica, dove valori come l’amore, l’amicizia, la paura  della morte, il sacrificio per la vita sono al centro della sua trama.  È il film dove Kirk fa i conti con sé stesso, con il suo passato, gli errori di gioventù (Carol tiene nascosta la notizia del figlio a Kirk, che era ambizioso di fare  carriera nella flotta stellare) e dove viene fuori una sua debolezza: quella di aver ingannato la morte ma mai averla affrontata.

Celebre è la scena dove Kirk, per la prima volta, parla del test della Kobayashi Maru, da lui superato con un inganno (come appare anche nel primo film del sequel) in quanto “non amava perdere”. Kirk farà i conti anche con la morte del suo migliore amico, Spock, che al contrario di lui, non esita a sacrificare la propria vita per il bene dell’equipaggio, come il test della Kobayashi Maru cercava di insegnare.

star trek - into darkness4

Per i fans di Star Trek tutto ciò è molto importante, in quanto nel film Into Darkness si scoprirà che John Harrison altro non è che il micidiale Khan, con cui Kirk ingaggerà successivamente la più tremenda delle battaglie della sua vita.

Ritornando al film, in uscita il prossimo 13 giugno in tutte le sale cinematografiche, importanti novità vengono anche dalla scelta del 3D implementata da Abrams, e di cui all’inizio era molto riluttante. Poi, però, alcuni tecnici gli hanno fatto vedere un rendering dell’astronave che riemergeva dai fondali marini e il regista si è convinto. Tuttavia ha deciso comunque di girare il film in tecnologia iMax e, in post produzione, lo ha convertito in 3D.

Novità anche sulla reinterpretazione caratteriale, che Abrams ha dato, di alcuni personaggi storici della saga. Più debolmente umani e passionali appaiono un po’ tutti gli uomini, non solo Kirk (che nel film piange ben due volte) ma anche  il freddo e razionale Spock, in cui emerge sempre più la sua complessa relazione, spesso con accenti sexy, per Uhura e dal cui occhio uscirà perfino una lacrima. Più combattivamente protagoniste le donne di Star Trek, a cominciare dalla stessa Uhura, che nella prima serie cinematografica e in quella televisiva, appariva come semplice addetta alle telecomunicazioni, con ruoli spesso marginali. O come la dottoressa Marcus, molto tenace e determinata a risolvere i problemi.

Non resta, allora, che aspettare il fatidico giorno per correre ai botteghini e goderci uno dei migliori film di questa prossima stagione estiva.

Nato lo stesso anno in cui l'uomo sbarcò sulla Luna, l'autore ha intrapreso, all'inizio della propria adolescenza, gli studi scientifici, conseguendone la maturità verso la fine degli anni '80. Da oltre 20 anni ha incominciato a lavorare nel campo dell'ICT, senza trascurare il proprio impegno in diverse attività sociali (in Croce Rossa, presso la Mensa don Tonino Bello e come educatore in Azione Cattolica).

Stasera in diretta Tv: Paperissima, La terra dei cuochi e Maurizio Crozza

Il Longevity Trainer Italia: prevenzione per benessere fisico e mentale