in

Starbucks apre anche a Malpensa: ecco come inviare la propria candidatura

Dopo il successo dell’inaugurazione del locale di lusso in piazza Cordusio a Milano, Starbucks raddoppia. L’azienda americana, nata nel 1971 con l’obiettivo di diffondere il caffè, è desiderosa di conquistare il Belpaese. Così quella che prima era una ipotesi si è rivelata una certezza. Ormai è ufficiale: in Italia aprirà un altro Starbucks. La scelta è ricaduta ancora sulla Lombardia, stavolta però il colosso di Seattle aprirà i battenti all’aeroporto di Malpensa. 

L’aeroporto di Milano Malpensa sarà dunque la casa del secondo bar Starbucks italiano. La notizia ufficiale ha trovato conferma nelle ultime ore: il gruppo Percassi ha dato il via alla campagna di “recruiting”, proprio per l’assunzione di personale. Starbucks, stando a quanto si dice, dovrebbe aprire al Terminal 1. A differenza del locale di Milano, che ha sposato la linea roastery, il nuovo Starbucks dovrebbe quello tradizionale, alla portata di tutti. Pertanto i clienti potranno gustare i Frappuccino e muffin immersi in un’atmosfera che ricorda quelle delle serie tv americane. La ricerca di personale, rivolta soprattutto a baristi, partirà il 26 e 27 settembre. Due giorni di colloqui e incontri si terranno a Milano. La possibilità di inviare il curriculum all’azienda è aperta a tutti. Un’opportunità non da poco, visto che Starbucks gode di 28.720 stabilimenti in 78 paesi, di cui soltanto 12.000 negli Stati Uniti. Quotatissimo in borsa, tra il 1976 al 2008 Starbucks ha aperto un punto vendita al giorno, si può dire. E non è tutto. Perché oltre a Malpensa Starbucks ha in cantiere un secondo progetto: un altro locale in centro a Milano.

Al presente link trovate i requisiti richiesti per mandare la candidatura. Ecco quali sono: produttività ed energia, capacità di lavorare in gruppo, passione per il brand e per il caffè, curiosità e professionalità proprio per offrire al cliente una Costumer Experience indimenticabile. L’esperienza pregressa è vista come un valore aggiunto, ma non è indispensabile. Cosa ha da offrire l’azienda? Training iniziale durante il quale il candidato prescelto imparerà tutto sul caffè, orario flessibile per un contratto part-time, bevande Starbucks e un pasto gratis in turno, bonus basati sulle prestazioni e possibilità di crescita. Che aspettate?

Written by Cristina La Bella

Cristina La Bella è redattrice di UrbanPost e LuxGallery. Nasce a Frosinone il 13 febbraio del 1991, quando in Ciociaria la neve non si vedeva ormai da anni e l’Italia tirava un sospiro di sollievo per la fine della guerra del Golfo. Sin da bambina sogna di diventare giornalista. Si laurea nel 2014 in "Lettere Moderne" e nel 2017 in "Filologia Moderna" all'Università La Sapienza di Roma. Il 16 aprile 2018 le viene conferito il riconoscimento di "Laureato Eccellente Sapienza" per il brillante percorso di studi. Cofondatrice di "Voci di Fondo", ha scritto, tra i tanti, con giornali quali "Prima Pagina Online", "Newsly" e "SuccedeOggi" e riviste letterarie come "Carte Allineate", "Fillide" ed "Euterpe". Nel tempo libero le piace leggere, vedere film e fare shopping. Il più grande amore: i suoi nipotini.

Personale Ata 2017 terza fascia

Personale Ata 2018 graduatoria definitiva: come visualizzarla? Ecco tutte le info e le ultimissime novità

Cadavere

Modena: uccide la madre strangolandola poi si getta da un ponte