in

Starbucks apre in Italia nel 2016? Ecco le offerte di lavoro che si potrebbero creare

Secondo quanto appreso dal Corriere, Starbucks sarebbe pronta a fare il suo esordio in Italia a partire dal 2016, e più precisamente a Milano. Gli accordi infatti, potrebbero essere firmati entro Natale tra il noto marchio americano e l’imprenditore Antonio Percassi. Per chi non la conoscesse, Starbucks è una famosa catena statunitense di caffetterie, presente in tutto il mondo e che vorebbe sbarcare anche nel Bel Paese.

Viene scontato pensare come Starbucks potrebbe, con la sua nuova apertura, potrebbe portare in Italia nuove opportunità di lavoro. La decisione di portare il marchio in Italia sembrerebbe legata alla necessità di portare nel territorio lo storico Frappuccino, assieme alle altre bevande, che contraddistinguono Starbucks da tutte le altre caffetterie. Si starebbe valutando l’opportunità di adattare la vendita all’interno di luoghi del centro città, puntando su hi-tech e offerta digitale.

Sembrerebbe semplice pensare che le figure professionali che verranno ricercate nel momento in cui Starbucks aprirà i battenti sarà quel personale che viene impiegato tipicamente all’interno di una caffetteria, come baristi, cassieri, camerieri ma anche responsabili di negozio. Nel momento in cui, l’ipotesi molto concreta di un’apertura di Starbucks a Milano dovesse diventare realtà, sarà possibile trovare le offerte di lavoro all’interno della sezione riservata Career Center.

=> CLICCA QUI SE VUOI CONOSCERE ALTRE OFFERTE DI LAVORO.

halloween 2015, halloween 2015 idee, halloween 2015 festa, halloween 2015 feste per bambini

Halloween 2015, idee per organizzare una festa per bambini il 31 ottobre

giallo bozzoli ultime news

Giallo Bozzoli, trovata auto del dipendente: due scomparse legate a doppio filo?