in

Start Up: InnovAgeing Solutions cerca innovazioni per l’invecchiamento attivo

C’è tempo fino al 4 maggio per rispondere alla call di InnovAgeing Solutions”, la competizione promossa da Punto Service e Fondazione Filerete, dedicata a start up e pmi attive nel settore dell’innovazione e dell’inclusione sociale. L’obiettivo di InnovAgeing Solutions è valorizzare tecnologie, prodotti e servizi innovativi attraverso il supporto finanziario e operativo al progetto innovativo più eccellente, negli ambiti: Digital Healt, Invecchiamento Attivo, Riabilitazione, Servizi alla Persona e Ambient Assisted Living.

Punto Service, dunque, cerca idee e soluzioni innovative nel campo della tecnologia applicata alla salute degli anziani e in cambio offre, alla start up migliore, 15mila euro, l’accompagnamento verso il mercato e la possibilità di stringere un accordo in esclusiva con una realtà che assiste già quattromila anziani all’interno di residenze e altri duemila utenti nelle loro abitazioni. In ogni caso, per i 10 progetti finalisti sono garantiti due giorni di pitch training, con servizi di mentoring della Fondazione Filarete e la possibilità di entrare nel programma di accelerazione di imprese Microsoft Bizpark. I finalisti saranno annunciati il 15 maggio.

Per partecipare al bando principale è richiesto in partenza un buon livello di sviluppo dell’idea imprenditoriale: si ricercano prodotti e servizi già sul mercato o che ci andranno nel 2015. Per chi , invece, non si è ancora costituito in forma di start up c’è InnovAgeing Ideas, una seconda call che permetterà ai selezionati di confrontarsi subito con le possibilità reali di applicazione delle proprie invenzioni.

Duplice Omicidio Pordenone news

Omicidio Pordenone news: al vaglio i profili social di Teresa e Trifone

credits foto erica fava

Federica Sarno intervista esclusiva: l’attrice de “Le frise ignoranti” si racconta, musica e tatuaggi dietro il suo successo