in

Start Up Italia: Albertine lancia le scarpe trasformabili 2.0

Albertine è la start up italiana che vende scarpe con pezzi intercambiabili. Il vero oggetto del desiderio di ogni donna nel campo della moda sono le scarpe, se poi queste si possono personalizzare cambiandone il colore o la forma del tacco e del plateau a seconda delle occasioni o dei momenti della giornata, allora diventano proprio un oggetto di culto. L’idea è stata della 27enne Alexandra Alberta Chiolo, un ragazza di 27 anni, di Torino e di buona famiglia, che ha studiato Scienze delle Comunicazione nella sua città natale.

Alexandra ha sempre avuto il pallino per la moda, ma anche del fai da te. Dalle sue passioni ha creato la start up Albertine e brevettato la sua linea di scarpe trasformabili. Finora le vende su Internet o su appuntamento negli show room di Torino (via Cordero di Pamparato, 9) e Milano (via Borgonuovo 5). Le sue calzature  hanno la tomaia in vitello spazzolato e sono vendute con tacchi e plateaux staccati, intercambiabili, in diversi colori e altezze, che si agganciano mediante la pressione di un sistema interno. Il tacco varia da un’altezza di 8 a 12 centimetri. I colori invece sono il verde acqua,il rosa e il glitterato, ma non mancano anche quelli neutri.

Alexandra ha avuto l’appoggio finanziario della sua famiglia per gli investimenti iniziali, grazie ai quali è riuscita a lanciare la sua start up. Lo staff di Albertine è ora composto da 5 persone. Per la produzione delle scarpe si avvale del supporto di aziende del distretto calzaturiero dislocate fra Marche, Emilia Romagna, Veneto, Toscana, mentre le parti meccaniche sono fatte in Piemonte.  Per avere una idea più precisa sulle Albertine, basta visitare il sito.

Ultime notizie calciomercato Lazio, ag Keita: “Ho parlato con il City.”

Mancini Inter Serie A

Inter ultimissime, Mancini critico: “Non si può dare solo il 30% in campo”