in

Start Up Italia: Lectios, l’app che ti legge i testi online

Lectios è una start up che sfrutta i mezzi tecnologici per tenersi costantemente informati, anche quando non si può o non si vuole leggere. Lectios, in pratica, è un’app che riesce a leggere i testi online, trasformando news, articoli, post, documenti e informazioni in tracce audio. Al momento è disponibile solo per Android, ma arriverà presto anche per iOS. Con Lectios è possibile tenersi aggiornati in qualunque momento, evitando di distogliersi da altre attività (alla guida, in palestra, a bordo dei mezzi pubblici), e risparmiando così moltissimo tempo.

La start up Lectios è nata dall’idea di tre ragazzi veneziani: Jacopo PensoTommaso Cardone e Francesco Pra Levis. Il vero e proprio ideatore dell’app è stato Tommaso, un developer con la passione della corsa. Correre e leggere contemporaneamente è difficile, così se si ha del lavoro arretrato, dei documenti da leggere, molto spesso si è costretti a rimandare l’allenamento giornaliero. Da un disagio quindi, come spesso accade, è nata la sua idea di sviluppare un sistema per trasformare in audio i testi scritti.

A inizio 2014 hanno ideato la loro start up, l’hanno sviluppata e a settembre si sono candidati per Star-Up Chile, il sempre più richiesto programma di accelerazione, lanciato nel 2010 per portare nel Paese sudamericano talenti, imprenditori e idee innovative. Il 5 dicembre li è arrivata la notizia di essere stati selezionati e in questo momento sono a Santiago per sviluppare la loro start up per l’internazionalizzazione, dando vita ad esempio alle versioni in spagnolo e in inglese di Lectios.  Start-Up Chile ha garantito ai tre fondatori sei mesi di incubazione, il visto di lavoro di un anno e un finanziamento grant (simile a una borsa di studio) di 35 mila dollari. Per saperne di più basta visitare il sito di Lectios.

 

michelle hunziker aurora ramazzotti

Aurora Ramazzotti chiede scusa a Belen Rodriguez: “Non era mia intenzione offendere”

Andreas Lubitz ultime news

Disastro Germanwings: il piano diabolico di Lubitz per mandare in bagno il pilota