in

Start Up Italia: MADE IN BO, il contest delle giovani imprese bolognesi

Dopo il successo della scorsa edizione ritorna MADE IN BO, il contest organizzato dal CNA giovani imprenditori come punto di incontro per raccontare il successo delle giovani impresi bolognesi. Un evento che vedrà come protagoniste le stesse aziende presentate dai relativi fautori. Quattro incontri a tema con la presentazione di un libro e aperitivo a seguire.

Ma non solo. Made in Bo rappresenta un luogo dove scambiare idee, crisi e vittorie dalle aziende più navigate alle Start Up ancora in rodaggio. Condivisione, questa la parola d’ordine degli appuntamenti che seguiranno e che vedranno la partecipazioni di diversi attori della scena sociale: associazioni, stakeholders, imprenditori e neofiti.

Una realtà, quella bolognese che negli ultimi tempi ha sfornato diverse realtà da guinness dei primati. Come non ricordare infatti PizzaBo. Nata nel 2012 in sordina, PizzaBo ha rapidamente accontentato migliaia di studenti, offrendo un servizio per la reperibilità di cibo in maniera facile e intuitiva. Grazie ad un’idea di Christian Sarcuni, ventinovenne di Matera, la start up è cresciuta rapidamente, diventando nel 2015 un colosso da 55 milioni acquistato dalla multinazionale tedesca Rocket Internet.

Di tutt’altro genere invece Musixmatch il più grande archivio di testi musicali al mondo, anche questo nato a Bologna dalla mente di Max Ciocola. Il servizio è stato acquistato a Febbraio 2015 da Spotify, che ha deciso di integrarlo nelle sue funzioni, permettendo agli utenti di lanciare direttamente il testo della canzone dal menu di spotify.

Due ottime premesse dunque, in vista della premiazione del contest che avverrà a Dicembre.

 

 

tendenze nail art

Nail art 2015: la manicure con french multicolor per l’estate 2015, consigli sui colori da abbinare

tatuaggi allattamento

Mamma australiana si tatua, il giudice vieta l’allattamento: ecco perché è così rischioso