in

Startup, Barcamper Garage: spazio di accelerazione per startup, a Bologna nel 2016

Dall’itinerante Barcamper all‘acceleratore Barcamper Garage: il nuovo traguardo di Gianluca Dettori, fondatore e presidente di dpixel, aprirà a Bologna nel 2016.

Il nuovo progetto del ventur capital tecnologico dipixel è stato presentato il 7 Settembre a Bologna nell’ambito di Farete 2015, il meeting point delle imprese: il programma si chiama Barcamper Garage e prevede l’accelerazione e il lancio di oltre 50 startup innovative provenienti da tutta Italia. L’obiettivo del garage è quello di costituire a Bologna un hub di cultura imprenditoriale e di innovazione tecnologica con particolare attenzione alle nuove generazioni attraverso eventi di scouting, workshop, networking ed attività più specifiche di mentoring e supporto alle startup. Barcamper Garage si colloca, però, all’interno del più ampio progetto Primomiglio che, supportato da Fondo Italiano di Investimento, Banca Sella Holding e da Unindustria Bologna, mira al sostegno finanziario per lo sviluppo dell’imprenditorialità.

Il Garage di Bologna sarà realizzato riportando in vita gli ex laboratori di edilizia dell‘Istituto Tecnico Aldini Valeriani Siriani: uno tra i più antichi istituti tecnici italiani ed europei, l’Aldini Valeriani è stato la prima scuola superiore di istruzione tecnica pubblica e gratuita in Italia e da oltre 160 anni costituisce il polo di eccellenza e di avanguardia bolognese nella formazione di imprenditori, professionisti, ecc… “Nel ‘Garage’, che sarà ricavato da una riqualificazione di un’area dismessa dell’istituto Aldini Valeriani, creeremo un microclima ideale per coltivare la contaminazione fra imprenditoria e formazione, restando ancorati alla nostra manifattura, ma con lo sguardo proiettato in avanti pronti a stimolare e cogliere nuove frontiere tecnologiche.” sottolinea Alberto Vacchi, Presidente di Unindustria Bologna.

 

Pretty Little Liars 6 spoiler: la novità dopo il salto temporale

roma segnaletica stradale fai da te

Roma, segnaletica stradale fai-da-te: “Stop” diventa “Te devi fermà”