in

Startup: Brain, la “scatoletta” per le performance e la sicurezza negli sport estremi

Siete degli amanti degli sport estremi e dell’adrenalina? Da due giovani brillanti imprenditori italiani ecco in arrivo  BRAIN, la scatoletta basata su Android che migliorerà la vostra esperienza su strada rendendola più sicura e ricca di divertimento.

BRAIN, nata grazie ad un finanziamento di 150.000 euro e ad una collaborazione con Moto2 e Speed Up, permette di tenere controllo il vostro battito cardiaco e mandare sms in caso di situazioni di emergenza, come: moto piegata a terra, ferma, o accelerazioni tipiche di un incidente.

I fautori di questa brillante invenzione sono Simone Grillo e Timoteo Ziccardi; un’intesa professionale nata in un’azienda di software per la quale i due giovani lavoravano. Il passaggio dall’essere dipendenti ad avere un’azienda propria è stato breve e nel 2014 è nata la startup BRAIN. Una startup che si affida alle parole performance e sicurezza, come confermato dagli stessi Simone e Timoteo: “Sono i due aspetti a cui guardiamo con particolare interesse . Proprio per questo, in aggiunta a tutte le possibilità di misurazione per quanto riguarda alcune metriche come velocità e tempi, abbiamo deciso di sviluppare anche un algoritmo specifico per la sicurezza.”

Viaggi di nozze a dicembre-gennaio: 3 destinazioni economiche e bellissime

Viaggi di nozze a dicembre-gennaio: 3 destinazioni economiche e bellissime

alice sabatini a pomeriggio 5

Miss Italia 2015 a Pomeriggio 5 risponde alle polemiche: “Giusto prendermi in giro”