in

Startup in Italia: MxIt, l’impresa sociale per il microcredito in Italia

MxIt è un’impresa giovane, costruita da persone che hanno avuto esperienze precedenti nell’ambito del microcredito. E’ nata nel 2011, continuando sulla buona strada di un’iniziativa di microcredito, avviata nel post terremoto dell’Aquila, su richiesta del Dipartimento della Protezione Civile, che è attiva ancora oggi.

L’obiettivo di MxIt è quello di permettere l’accesso al credito a chi ha bisogno di un finanziamento ma non è appoggiato dai circuiti bancari tradizionali. Fino a oggi, MxIt ha concesso più di 1000 finanziamenti, investendo una cifra superiore ai 25 milioni di euro affermandosi come una delle più importanti realtà italiane del settore. Il sostegno di MxIt è rivolto soprattutto a piccole imprese e microimprese, ad imprese sociali e associazioni, a famiglie e persone che si trovano in uno stato di difficoltà legato ai bisogni primari come la casa o la salute.

Pian piano, MxIt ha preso sempre più piede e nel settembre 2012 si è allargata anche in Emilia Romagna, in Lombardia e nel Veneto, quando queste, furono colpite dal terremoto . I risultati ottenuti sono stati brillanti, funzionando come strumento capace di dare sostegno a bisogni post emergenza (perdita o danni di strutture e merci) e, allo stesso tempo, anche a quelle famiglie colpite da una situazione economica difficile, aiutandole ad affrontare il grande periodo di crisi che l’Italia sta attraversando e dare loro una speranza per un futuro migliore. Nel 2014 i risultati sono stati assai brillanti, ottenendo gli spazi anche del Lazio e associandosi con una realtà come la Fondazione Un Raggio di Luce Onlus.

Written by Giuseppe Cubello

Studente all'Università Magna Graecia di Catanzaro. Innamorato dello sport. Sogno di diventare presto giornalista pubblicista.

dolci benedetta parodi

Ricette dolci Benedetta Parodi: i rotolini con crema di nocciole di “Molto Bene”

Striscia la Notizia tapiro d'oro

Striscia la Notizia, tapiro d’oro a Stefano Callegaro: Staffelli incontra il vincitore di MasterChef