in

Startup Italia: Orange Fiber, lo sviluppo di tessuti cosmetici dagli aranci

Orange Fiber è una startup italiana che sviluppa filati innovativi, sostenibili e vitaminici dagli agrumi. L’obiettivo è creare tessuti che si tengano in linea con la moda e per farlo, i fondatori di Orange Fiber, utilizzano tutti quegli scarti di sottoprodotti che le industrie di trasformazione agrumicole italiana producono annualmente, che sono oltre le 700.000 tonnellate.

L’idea nasce da Adriana Santanocito che immagina un tessuto prodotto dagli agrumi che funzioni come crema cosmetica e vitaminica. Condivisa la propria idea con Enrica Arena, insieme, danno vita ad Orange Fiber. Lo studio di fattibilità condotto dal Politecnico di Milano ha rilasciato il brevetto e a febbraio 2014 si sviluppa la startup, con sede a Catania e in Trentino Alto Adige, finanziati da Due Business Angel, un avvocato e TrentinoSviluppo.

A settembre 2014, il sogno diventa realtà, viene presentato in anteprima il primo tessuto da agrumi al mondo, composto da acetato, agrumi e seta in due varianti: raso tinta unita e pizzo. La startup Orange Fiber è in continuo sviluppo grazie al lavoro dei fondatori dell’idea. Un’idea innovativa e sostenibile che non può passare inosservato.

 

 

 

Carlos Tevez

Calciomercato Juventus: Dybala nuovo Tevez, Moreno nuovo Barzagli

Londra low cost: hotel, volo e consigli su dove mangiare