in

Startup, l’Europa lancia “Start-up and Scale-up”: nuovi finanziamenti e spinte verso l’innovazione

Le startup europee non mancano ma ciò di cui è carente l’ecosistema dell’innovazione del Vecchio Continente è la forza delle giovani imprese nel sopravvivere ai primi anni dopo la creazione, il periodo più difficile da affrontare per gli startupper.

Un mercato di 500 milioni di potenziali consumatori ma che non decolla: è questo il dipinto del panorama europeo dell’innovazione, un ecosistema ricco di idee interessanti ma che faticano a sopravvivere alle prime difficoltà. E’ proprio per far fronte a questo problema che l’Unione Europea ha deciso di intervenire creando “Start-up and Scale-up”, un fondo di fondi paneuropeo di venture capital che ha come scopo quello di favorire l’aumentare della competitività delle startup digitali d’Europa.

>>LE ULTIME NOTIZIE DAL MONDO DELL’INNOVAZIONE<<

Il fondo nascerà dalla partnership tra l’Unione Europea e l’European Investment Bank Group: in particolare, Bruxelles stanzierà 400 milioni di euro che dovranno essere almeno triplicati dai fund managers arrivando così ad un minimo di 1,6 miliardi di euro di fondi. Questo non sarà però il solo provvedimento atto a supportare lo sviluppo delle startup europee: al potenziamento del venture capital privato si affiancherà anche una modifica di legge che permetta alle giovani imprese di rialzarsi prima del fallimento nonché una semplificazione a livello fiscale. “Vogliamo che le start up europee crescano e restino nell’Unione aiutandole a navigare attraverso le barriere normative dei singoli Stati per poter beneficiare in pieno del Mercato Unico” ha commentato Jyrki Katainen, Vicepresidente della Commissione per il lavoro, la crescita, gli investimenti e la competitività.

Berlusconi Ricovero

Silvio Berlusconi ricoverato, la salute del Cavaliere ancora sotto esame

Pensioni Opzione donna, la lavoratrici scrivono la Papa

Francesco il Papa della gente cast, trama e streaming gratis