in

Stasera “Hannibal”: la serie che ha inquietato gli Stati Uniti, eleganza e sangue

Stasera debutta “Hannibal”, la serie-evento della stagione televisiva parte in anteprima assoluta su Italia 1 dal 12 settembre, ogni giovedì in prima serata. Cosa dobbiamo aspettarci? Prima del “silenzio degli innocenti” e di Clarice Starling (Jodie Foster) c’era Will Graham (Hugh Dancy), profiler del F.B.I. talmente in sintonia con i serial-killer che insegue da entrare nelle loro menti. Vede le vittime in flashback con i loro occhi, i loro desideri, le loro deviazioni. Una spinta omicida il più delle volte macchiavellica, non dettata da un impeto di ira, nascosta sotto le ceneri di un abuso o perversione che divampa, sulla quale scava ininterrottamente – senza una parvenza di vita privata – il meticoloso Graham. Fino al baratro della follia, fino a identificarsi pericolosamente con gli assassini seriali che gli entrano in testa…

12 settembre

Per questo, Jack Crawford (Laurence Fishburne), il capo delle Scienze Comportamentali del F.B.I., affianca al protagonista un “tale“ dottor Hannibal Lecter (interpretato dal danese Mads Mikkelsen), psichiatra forense con il pallino della buona cucina (meglio se…umana). E’ l’inizio di una partita a scacchi tra due mentalità brillanti ancorchè disturbate, di una lucida follia che porterà all’inevitabile scacco matto. La serie tv è in realtà un prequel del romanzo pubblicato nel 1981.

Fuller ha spiegato l’originalità dello spunto che caratterizza la serie: “se alla base c’è il principio caro a Hitchcock di far vedere una bomba sotto il tavolo e far tremare gli spettatori in attesa dello scoppio, quella che si instaura tra Hannibal e Graham potremmo definirla una ‘storia d’amore’, due universi che s’incontrano partendo da poli opposti e che finiscono per attrarsi. Non è un caso che Lecter ricordi a Graham di essere più simili di quello che il serial-profiler possa immaginare…”. Mads Mikkelsen, fresco vincitore quale “miglior attore” al Festival di Cannes 2012 per il film Il Sospetto (nel quale interpreta un presunto pedofilo accusato dalla società prima che dalla legge), è entrato con la sua caratterizzazione nell’olimpo della critica americana, oltre che eletto icona di stile (l’ultimo numero di “GQ” Usa gli ha dedicato un ampio servizio fotografico nelle vesti di neo-dandy).  Per le buone forchette del caso, i titoli originali della prima stagione riguardano piatti di portata in lingua francese (ApéritifAmuse-BouchePotage,Oeuf…). La produzione si è avvalsa di un consulente culinario visti i continui richiami sulla buona cucina.

 

Seguici sul nostro canale Telegram

M5S: Bernini ed il complotto delle Torri gemelle, video

Karina Cascella

Karina Cascella: da vulcanica opinionista a UeD a cantante (Video)