in ,

Stati Uniti, gelati confezionati contaminati: tre morti e cinque ricoveri per listeriosi

Gli Stati Uniti sono alle prese con un’epidemia di listeriosi legata ai gelati confezionati della ditta Blue Bell in Oklahoma. A causa del batterio della Listeria monocytogenes, che si trasmette all’uomo attraverso alimenti contaminati e provoca l’infezione sono stati registrati tre morti e cinque ricoveri in Kansas.

Le segnalazioni dell’infezione sono iniziate a marzo scorso, in Kansas, ai Centers for Disease Controland Prevention (Cdc). Le cinque infettate erano state ricoverate nel medesimo ospedale per patologie diverse e poi avevano contratto la malattia. Tutti e cinque i pazienti avrebbero consumato milkshake, preparato in ospedale con il gelato della Blue Bell. Le indagini hanno accertato un legame fra i gelato utilizzato in ospedale e confezionato in Oklahoma e la sintomatologia dei pazienti.

Continuano gli accertamenti per avere sicurezza del legame tra l’infezione e il gelato prodotto dalla Blue Bell, nello stabilimento in Oklahoma. Nel frattempo sono stati ritirati dal mercato i gelati dell’azienda sotto controllo, ma poiché alcuni pezzi potrebbero essere conservati nei freezer delle case, delle mense oppure dei rivenditori al dettaglio, dato che  il batterio della Listeria resiste  alle basse temperature, è stato raccomandato a tutti consumatori, di non mangiare il gelato della Blue Bell: “Un avviso importante in particolare per le persone a più alto rischio per listeriosi, come le donne incinte, gli over 65 e le persone con un sistema immunitario compromesso”.

Carlos Tevez

Juventus – Empoli risultato finale: 2-0 highlights, sintesi, video gol Serie A

ricetta pastiera napoletana

Pastiera napoletana, ricetta per Pasqua e Pasquetta 2015 (anche senza glutine)