in

Stefania Crotti trovata carbonizzata: pista passionale, ci sarebbe un sospettato

Stefania Crotti trovata carbonizzata: è della mamma scomparsa da Gorlago (Bergamo) il cadavere trovato carbonizzato nel bresciano. L’identificazione del corpo sarebbe stata possibile, second le indiscrezioni di queste ore, grazie alla fede nuziale che la donna portava al dito. Di Stefania Crotti, 42 anni, si erano perse le tracce verso le 15.30 di giovedì scorso, dopo che era uscita dal lavoro; nei pressi dell’azienda in cui prestava servizio era stata trovata la sua auto. Il marito aveva presentato denuncia di scomparsa la sera stessa e lanciato un appello sui social.

Si tratterebbe di omicidio. La donna sarebbe stata uccisa in un luogo diverso da quello del ritrovamento del corpo. Questo trapela. Anche la redazione online di Quarto Grado sta seguendo il caso, queste le informazioni fornite: “Il marito della donna scomparsa da Cenate Sotto viene ascoltato nella caserma dei carabinieri di Bergamo. Sentite anche la sorella e la cugina. Indagini condotte insieme ai carabinieri di Brescia. L’indagine si concentra su una pista passionale e c’è una persona sospettata. Il delitto e il tentativo di soppressione del corpo, trovato carbonizzato nel bresciano, potrebbe essere stato premeditato”.

 

Gli inquirenti, quindi, avrebbero già intrapreso una pista investigativa ben precisa. Nell’immediatezza del ritrovamento del corpo si era subito pensato all’omicidio, e nella mattinata di oggi, sabato 18 gennaio, è arrivata la tragica conferma: il corpo carbonizzato sarebbe proprio quello di Stefania Crotti. Servirà comunque l’esame del Dna per confermare che il cadavere sia effettivamente quello della 42enne, sebbene gli investigatori lo ritengano ormai certo.

Potrebbe interessarti anche: Omicidio Alessandro Neri arrestate sei persone: svolta indagini svela sua doppia vita

IMU e Tasi 2019: come ottenere la visura catastale

Luca Tacchetto scomparso in Africa, ipotesi sequestro: “Chiesto riscatto”