in

Stefano Cucchi inchiesta bis: carabiniere in aula ammette pestaggio e accusa due colleghi

Morte Stefano Cucchi news inchiesta bis: “un muro è stato abbattuto”, così la sorella Ilaria Cucchi in merito alla deposizione in aula di un carabiniere che ha finalmente ammesso il pestaggio ai danni della vittima deceduta dopo lenta agonia nel 2009. Colpo di scena a inizio udienza oggi, giovedì 11 ottobre, del processo che vede cinque carabinieri imputati per la vicenda della morte del trentenne geometra romano. Il Corriere.it riferisce che “Come se non bastasse dagli archivi dell’Arma è sparita la prima relazione, che attestava il pestaggio subito dal giovane, arrestato per spaccio di droga, alla periferia di Roma, il 15 ottobre 2009 e morto in ospedale una settimana dopo”.

caso stefano cucchi ultime news

Si tratta del teste carabiniere Francesco Tedesco, che in aula ha accusato i colleghi  Raffaele D’Alessandro e Alessio Di Bernardo del pestaggio. Il pm Giovanni Musarò ha reso noto un’attività integrativa di indagine dopo che uno degli imputati – Francesco Tedesco, appunto – in una denuncia ha ricostruito i fatti di quella notte e ha “chiamato in causa” due dei militari imputati per il pestaggio. E’ stata trovata infatti un’annotazione di servizio in cui Tedesco riferiva del fatto. Nel nuovo processo per Stefano Cucchi a carico di cinque carabinieri che, quella notte del 13 ottobre 2009, mentre erano in corso gli accertamenti che, da prassi, precedono un fermo giudiziario, sottoposero, il 30enne, secondo l’accusa, a un violento pestaggio. Il motivo di tanta violenza – secondo le carte delle indagini – sarebbe da ricondurre al presunto atteggiamento non collaborativo di Cucchi, che si sarebbe opposto alle perquisizioni e al fotosegnalamento. Per questo, secondo il pm Giovanni Musarò, il giovane fu colpito “con schiaffi, pugni e calci, fra l’altro provocandone una rovinosa caduta con impatto al suolo in regione sacrale”.

caso cucchi news

La svolta è arrivata dopo 9 anni dai quei vergognosi fatti mai chiariti. È la prima ammissione di responsabilità al processo bis per la morte di Cucchi, in aula i genitori della vittima hanno ascoltato la rivelazione con una espressione composta. Loro si battono da anni per far emergere la verità sull’orrore inferto al loro congiunto. Sotto processo ci sono Alessio Di Bernardo, Raffaele D’Alessandro e Francesco Tedesco, tutti imputati di omicidio preterintenzionale e abuso di autorità, Roberto Mandolini di calunnia e falso, e Vincenzo Nicolardi di calunnia.

Leggi anche: Caso Stefano Cucchi: Cassazione annulla assoluzione medici, lo sfogo della sorella Ilaria

Alluvione in Sardegna news: trovata morta la donna dispersa da ieri ad Assemini

Big Show Pucci 2018 ospiti terza puntata: da Lorella Cuccarini a Pierluigi Pardo