in ,

Stefano Cucchi inchiesta bis, i periti: “Morto per epilessia, non per lesioni”

Clamorosa notizia sulla morte di Stefano Cucchi. Secondo l’ipotesi formulata, nell’ambito dell’incidente probatorio (che avrebbe valore di prova in caso di processo), dai periti incaricati dal gip di Roma di effettuare un esame tecnico-scientifico per accertare la natura, l’entità e l’effettiva portata delle lesioni patite dal geometra romano morto nel 2009, la sua “fu una morte improvvisa ed inaspettata per epilessia, in un uomo con patologia epilettica di durata pluriennale, in trattamento con farmaci anti-epilettici“.

È questa l’ultima ipotesi shock formulata dagli esperti nell’ambito dell’inchiesta Cucchi bis: “Le lesioni riportate non possono essere considerate correlabili causalmente o concausalmente, direttamente o indirettamente anche in modo non esclusivo, con l’evento morte”.

Leggi anche: Stefano Cucchi processo d’Appello bis: nuova assoluzione per i 5 medici imputati

Secondo questa indiscrezione, dunque, non vi sarebbe un nesso diretto tra il violento pestaggio subito da Cucchi nella notte tra il 15 e il 16 ottobre del 2009 e la sua morte, avvenuta dopo una settimana all’ospedale Sandro Pertini.

Seguici sul nostro canale Telegram

selvaggia lucarelli silvia sardone

Grande Fratello Vip news, Selvaggia Lucarelli: “Blasi e Signorini, vi dico come la penso”

L’Allieva Fiction Rai Uno Anticipazioni, Jun Ichikawa: “Vi racconto Yukino e la vera amicizia” [INTERVISTA]