in

Stelle comete 2013, In arrivo la C/2011 L4 PanStarrs

Per il 2013 sono previste due comete: una, ammirata già nell’emisfero australe, sta arrivando anche alle nostre latitudini, mentre per l’altra si dovrà attendere Natale. Il nome della cometa è  C/2011 L4 PanStarrs, un nome prettamente scientifico, derivante dalla combinazione della data in cui il puntino luminoso fu individuato, giugno 2011, e del telescopio che la “scoprì”, il PanStarrs delle Hawaii. Tra domani e dopodomani dovrebbe essere visibile il nucleo e una parte della coda anche ad occhio nudo e non solo con un binocolo o un cannocchiale e la cometa potrà essere osservata subito dopo il tramonto, in direzione Ovest.

cometa 2013

Tuttavia la cometa potrà essere visibile fino a metà aprile e c’è già chi l’ha battezzata “Pasqua”, per il periodo dell’anno in cui si è manifestata.Questa cometa arriva dalla zona più remota del nostro Sistema Solare, la nube di Oort, una grande “nube” fatta di detriti e comete che circonda il nostro Sistema Solare e si estende fino ad un anno luce di distanza dal Sole. E’ la prima volta che questa cometa passa vicino al Sole e ci tornerà probabilmente tra circa 110.000 anni.

Dalla metà della prossima settimana purtroppo la  cometa inizierà a diventare più debole. Il calo di visibilità sarà però controbilanciato da una posizione più alta verso l’orizzonte e quindi più facile da osservare con un binocolo o un telescopio. Già verso la terza settimana di marzo sarà improbabile vederla ad occhio nudo e la si potrà seguire solo con uno strumento ottico. Per chi non riuscisse a godersi la visione della prima cometa del 2013, potrà sempre attendere la seconda, chiamata Ison, per cui le aspettative sono molto alte, dato che si prospetta molto più luminosa della C/2011 L4 PanStarrs.

Seguici sul nostro canale Telegram

Riforma Pensioni Lavoratori Precoci 2015

Elezione Presidente della Camera: diretta streaming sul web

16 marzo, Giornata Mondiale del Sonno: le 10 regole per dormire bene