in ,

Stepchild adoption cos’è: il significato pratico e reale dell’adozione

Mentre il Parlamento ha approvato, dopo mesi di dibattito, il ddl Cirinnà sulle unioni civili, resta ancora aperta la questione stepchild adoption che è stata invece estrapolata dal decreto per avere un’approvazione a sé stante. Il dibattito è acceso e perfino psichiatri, psicologi e pediatri si sono pronunciati sull’argomento; inoltre la stepchild adoption viene spesso accostata alla pratica del cosiddetto “utero in affitto”: ma cos’è realmente? Urban Donna – Mamma cerca di fare chiarezza sulla traduzione e il significato ma soprattutto su quello che è in realtà.

Letteralmente la traduzione in italiano di stepchild adoption è “adozione del figliastro”, ovvero la possibilità per un genitore non biologico di richiedere l’adozione del figlio (biologico o adottivo) del proprio compagno. Attualmente questa possibilità è data alle coppie etero che siano sposate da almeno tre anni oppure che convivano ufficialmente dallo stesso tempo: sarà un tribunale ha decidere, previe verifiche, che il richiedente sia adatto a questo compito. La stepchild adoption vorrebbe estendere questa possibilità anche alle coppie unite tramite unione civile dello stesso genere.

In sostanza cosa significherebbe la stepchild adoption per la coppia e per il bambino? Attualmente, anche se il partner del genitore biologico o adottivo, funge le veci di genitore a tutti gli effetti, non ha nessun diritto (e dovere) di fronte alla legge verso il bambino. Ciò significa che non ha la possibilità di conoscere la sua situazione medica, di essere considerato genitore a scuola, al lavoro o in qualsiasi altro ambito: per la legge quel “genitore” a tutti gli effetti è invece un estraneo. Con l’adozione del “figliastro” il compagno del genitore biologico o adottivo diventerebbe a sua volta effettivamente padre o madre con tutti i diritti e i doveri che gli competono.

Credit Foto: Joanna Dorota / Shutterstock

Baseball yankees senza mani

Baseball, bambino di 10 anni senza mani e gambe diventa Yankees per un giorno

fotografie foreste

“I racconti delle foreste”, fotografie magiche ispirate alle favole della nonna