in ,

Stonehenge, alla luce il più grande sito neolitico inglese

Vicino a Stonehenge, il famoso sito archeologico dell’Inghilterra centrale, gli archeologi di Sua Maestà hanno recentemente scoperto un centinaio di altri monoliti. Si tratta del più grande sito del Neolitico sinora scoperto in Inghilterra, che misura oltre mezzo chilometro di diametro e un chilometro e mezzo di circonferenza. La posizione delle pietre compone una sorta di arena.

Le grandi pietre, alcune delle quali alte più di quattro metri (ovvero il doppio di un autobus a due piani), si trovano attualmente sottoterra a meno di un metro. Un lavoro che ha impegnato gli studiosi per cinque anni ha reso ora possibile la rilevazione del sito e la creazione di una mappa dettagliata al computer.

La presenza di quelle che appaiono come pietre aggiunge un nuovo capitolo alla storia di Stonehenge“, ha commentato l’archeologo Nick Snashall. La loro scoperta testimonia infatti che il sito sinora conosciuto non era l’unico, ma apparteneva invece ad un complesso ben più grande. Sul suo utilizzo nell’antichità sono presenti diverse ipotesi: c’è chi ritiene si trattasse di un santuario dedicato alle divinità o di un sito funerario.

riforma pensioni 2016 flessibilità, esodati , pensione anticipata

Riforma pensioni 2015 ultime novità: flessibilità rinviata e solo a costo zero, per Matteo Renzi priorità al Sud e allo sviluppo

squadra antimafia 7 anticipazioni

Anticipazioni Squadra Antimafia 7: cosa accadrà a Rachele Ragno?