in ,

Strage di Brescia Piazza della Loggia sentenza: Maurizio Tramonte arrestato in Portogallo

Dopo la sentenza della Cassazione sulla Strage di Piazza della Loggia a Brescia inizialmente Maurizio Tramonte si era reso irreperibile. La Polizia portoghese, su segnalazione del Ros dei Carabinieri, ha arrestato a Fatima Maurizio Tramonte, condannato ieri in via definitiva all’ergastolo per la strage di piazza della Loggia. Fino a stamattina Tramonte risultava “irreperibile” per la Procura generale di Milano che ha emesso gli ordini di esecuzione per lui e per Carlo Maria Maggi, entrambi condannati definitivamente per la strage di Piazza della Loggia a Brescia.

Reclutato il 3 ottobre 1973 dal centro servizi segreti di Padova e iscritto a libro paga, su autorizzazione del generale Adelio Maletti, come “fiduciario a rendimento”, e pagato come “Fonte Tritone” ogni volta che portava notizie, Maurizio Tramonte faceva il doppio gioco. E certamente aveva taciuto ai servizi sia alcune riunioni operative dei neo-fascisti di Ordine Nuovo, sia la sua presenza, il giorno stesso della strage, in piazza della Loggia.

>>> Tutte le news con UrbanPost <<<

>>> Le ultime breaking news con UrbanPost <<<

 

Alex Britti figlio, l’annuncio del cantante: “Divento papà, ecco il nome scelto”

Filippine

Filippine, assalto alla scuola elementare: presi ostaggi