in ,

Strage in California: trovato arsenale in casa dei killer, erano pronti a colpire ancora

Dodici ordigni e oltre 5mila proiettili e materiali esplosivi: un vero e proprio arsenale in casa, questo hanno trovato gli agenti dell’Fbi nella abitazione di  Syed Rizwan Farook e Malik Tashfeen, la coppia diabolica che ha ucciso 14 persone nel centro disabili di San Bernardino, in California.

Di ora in ora la pista del terrorismo sembra farsi sempre più accreditata soprattutto alla luce delle indiscrezioni diffuse ieri dalla Cnn che, citando fonti anonime di intelligence, ha parlato di presunti contatti telefonici e via social media di uno degli autori della strage, Syed Rizwan Farook, con diversi soggetti legati al terrorismo internazionale.

Si è appreso inoltre dalle indagini che i due killer avrebbero avuto in progetto di compiere altri attentati, e che sul luogo della strage che è costata la vita a 14 persone, il presunto malfunzionamento di un telecomando avrebbe evitato l’esplosione di un ‘tubo-bomba’ piazzato dalla coppia assassina. Intanto il Senato americano ieri ha bocciato tre emendamenti finalizzati a rafforzare i controlli sulle armi.

Qual'è la serie animata più amata tra masha e Orso

Film Natale 2015, “Masha e Orso:Amici per Sempre”: ecco il trailer che farà impazzire i vostri bambini

Dove vedere Cesena Perugia

Serie B 2015 – 2016 16^ giornata: pronostici e consigli per le scommesse