in

Strage di Francavilla news: cocaina nell’auto di Filippone, ha drogato la figlia prima di ucciderla?

Strage di Francavilla al Mare ultime notizie indagini: nell’auto di Fausto Filippone è stata rinvenuta una quantità di cocaina in un bicchiere e una siringa. La notizia è di queste ore e getta una ulteriore ombra sinistra su questa terribile vicenda che lo scorso 20 maggio ha visto morire una bambina di 11 anni e la sua mamma, Marina Angrilli 52enne insegnante di liceo, entrambe gettate giù nel vuoto; la prima spinta dal cavalcavia Alento sull’Austostrada A14, la seconda qualche ora prima dal secondo piano dell’appartamento a Chieti Scalo, dove si era recata con il coniuge attirata con un pretesto. Filippone le ha spinte giù, e di giorno in giorno l’ipotesi del piano premeditato acquisisce sempre più concretezza.

Si aggiunge adesso al quadro indiziario anche il ritrovamento di tracce di cocaina nell’auto dell’uomo morto suicida dopo sette ore di delirio in cui, appeso in bilico nel viadotto dell’orrore, ha interagito con i carabinieri che invano per tutto quel lungo pomeriggio hanno cercato di dissuaderlo dal suo folle intento. Nella vettura sulla quale dopo avere assassinato la moglie ha condotto la figlia di 11 anni sul viadotto, c’era un bicchiere di plastica con cinquanta grammi di una polvere biancastra che, a un prima analisi, è risultata contenere cocaina ma anche una sostanza diversa che ora sarà analizzata, contenuta in una siringa usata. La sconvolgente ipotesi al momento è che l’uomo mentre portava a compimento il suo folle piano di morte agisse sotto effetto di droga, e che anche la sua bambina prima di essere gettata nel vuoto a 30 metri di altezza sia stata drogata. Gli esami tossicologici sui corpi di padre e figlia presto potranno confermare o smentire siffatta possibilità.

Leggi anche: Strage di Chieti: Fausto Filippone come Luigi Capasso, lucida follia e morte

strage di chieti

La Procura della Repubblica di Chieti ha intanto affidato una consulenza sui due reperti (bicchiere e siringa) trovati a bordo dell’auto di Filippone, una Bmw X1, perquisita subito dopo il suicidio dell’uomo. Una seconda consulenza è stata affidata ad un tecnico informatico che dovrà esaminare i telefoni cellulari di Filippone e quella della moglie, Mariana Angrilli. Il cellulare della donna è stato trovato addosso all’uomo, danneggiato dopo lo schianto a terra dal viadotto.

 

Il maestro Pippo Caruso è morto: fu il mentore di Pippo Baudo

Grande Fratello 2018 semifinale, anticipazioni puntata 29 maggio 2018: la sorpresa di Bobby Solo