in

Strage familiare in Egitto: narcotizza e decapita moglie e figli, poi dà l’allarme

Strage familiare in Egitto. Un medico ha ucciso moglie e figli dopo averli narcotizzati, il massacro è avvenuto all’interno di una abitazione della cittadina di Kafr El-Sheikh, poco distante da Il Cairo. Un pluriomicidio pianificato e compiuto con estrema lucidità: il 42enne Ahmed Abdullah Zaki – che inizialmente aveva denunciato il massacro della sua famiglia riferendo alla polizia di avere trovato i cadaveri in casa – è risultato invece essere il colpevole. Le povere vittime, la moglie e i loro tre bambini, sono stati decapitati.

Una vera e propria mattanza. La strage si è consumata il 31 dicembre scorso. La famiglia, che da tempo viveva in Arabia Saudita per lavoro, era ritornata al Cairo per i preparativi del matrimonio del fratello della donna che sarebbe stato celebrato la prossima settimana. Secondo la ricostruzione fatta dalle forze dell’ordine dopo le prime indagini, il presunto assassino sarebbe uscito di casa dopo aver salutato tutti, per poi recarsi nell’ambulatorio dove lavorava (momentaneamente in aspettativa). Quando è rientrato a casa i vicini lo hanno sentito urlare disperatamente: la scena del crimine agghiacciante, imbrattata di sangue e i cadaveri decapitati. Lui ha detto di avere trovato i familiari già morti.

Per no lasciare niente al caso, gli inquirenti hanno ascoltato tutti familiari delle vittime. Decine le persone portate in caserma per essere sentite come persone informate dei fatti, in primis Ahmed Abdullah Zaki. I corpi di Laila, 5 anni, Omar 6, Abdullah e della loro mamma, Mona Mohammed Fathi, di 30 anni, sono stati trasferiti all’Istituto di medicina legale per essere sottoposti ad esame autoptico. Durante l’interrogatorio il 42enne avrebbe fatto parziali ammissioni, parlando di alcuni “problemi” con sua moglie che gli avrebbero fatto perdere la testa inducendolo a “uccidere tutti” il giorno di Capodanno. “Ma come è possibile far del male in questo modo. Una violenza inaudita che non trova giustificazioni”, dicono sgomenti i vicini di casa. Dalle prime risultanze investigative emerse, il reo confesso avrebbe messo dei sonniferi nell’acqua dei bambini e della moglie e, una volta privi di sensi, li avrebbe decapitati.

Potrebbe interessarti anche: Danimarca incidente ferroviario sul Great Belt: ci sarebbero diversi morti

Ricky Martin di nuovo papà: è nata Lucia, la prima figlia dal marito Jwan Yosef

Sergio Assisi: età, peso, altezza, vita privata dell’affascinante attore napoletano