in

Strage familiare nel Catanese: spara a moglie e figli poi si suicida

Strage familiare a Paternò, nel Catanese. Trovati cadavere una coppia e i loro due bambini piccoli di 4 e 6 anni. Secondo una prima ricostruzione, non ancora ufficializzata dalle forze dell’ordine, si tratterebbe di un omicidio-suicidio. La mano assassina sarebbe stata quella di un consulente finanziario di 35 anni, Gianfranco Fallica, che avrebbe ucciso a colpi di arma da fuoco la moglie, Vincenza Palumbo, e i loro figli. Dopo con la medesima arma, regolarmente denunciata, si sarebbe tolto la vita. L’allarme alle forze dell’ordine è stato dato da alcuni parenti preoccupati perché non riuscivano a mettersi in contatto con la famiglia. Sul posto sono presenti militari dell’Arma del comando provinciale di Catania e della compagnia di Paternò, impegnati negli accertamenti del caso.

Gianfranco Fallica foto da Facebook

In un primo sopralluogo nella scena del crimine gli inquirenti avrebbero rinvenuto la pistola con cui sarebbe stato compiuto il massacro. Si tratta di una pistola che l’uomo deteneva regolarmente e che avrebbe utilizzato per uccidere la moglie e i loro due figli. La tragedia si sarebbe consumata nell’abitazione della famiglia, sita in centro a Paternò. Disposta l’autopsia sui corpi che chiarirà meglio la drammatica dinamica dei fatti.

La cittadina è sconvolta. Queste le parole del sindaco di Paternò, Nino Naso: “E’ una tragedia che non riusciamo a spiegarci, una famiglia perbene, di lavoratori. La città tutta soffre, non possiamo far altro che stringerci attorno ai familiari e ai partenti, un Intero paese soffre. Questa famiglia mancherà all’intero paese”. Non si conoscono i motivi per i quali l’uomo avrebbe trucidato al sua famiglia per poi togliersi la vita. L’unica indiscrezione ufficiosa trapelata in merito, ma non confermata, parla di presunti motivi economici: l’uomo pare avesse aperto da alcuni mesi un’attività in proprio, ma le cose non andavano come sperato.

Potrebbe interessarti anche: Gessica Lattuca scomparsa a Favara: incongruenze sulle ultime ore prima di sparire

Foto da Facebook

SEAS offerte di lavoro in aeroporto: le posizioni aperte, tutte le info per candidarsi

Reggio Emilia, bimba di 9 anni scrive alla Regina Elisabetta: l’inattesa risposta della sovrana