in ,

Strage nel Canale di Sicilia, affonda barcone migranti: 700 morti

Ancora una tragedia in mare nel Canale di Sicilia: un barcone carico di migranti si è ribaltato ed è affondato. Il bilancio delle vittime è agghiacciante: sarebbero 700 i morti. Il peschereccio naufragato si è capovolto la scorsa notte, a circa 60 miglia a nord della Libia. Al momento sarebbero solo 28 i superstiti tratti in salvo dai soccorsi; si stima tuttavia che il numero delle vittime sia di circa 700 persone.

Poco prima della tragedia era giunto l’allarme dall’imbarcazione e un mercantile si era diretto in zona, a 60 miglia a nord della Libia, per prestare soccorsi. Il barcone, stracolmo di persone, si è quini ribaltato e proprio l’equipaggio del mercantile è riuscito a mettere in salvo 28 persone. Una vasta operazione di soccorso, coordinata dal centro nazionale soccorsi della Guardia Costiera, è al momento al lavoro nel Canale di Sicilia: son impegnate unità navali e aeree facenti capo all’operazione “Triton” dell’agenzia Frontex.

Impietoso il commento di Matteo Salvini ai microfoni di Sky Tg24: “Una tragedia annunciata. Cosa è cambiato dopo la strage di Lampedusa? Niente”“Finché i migranti partiranno queste saranno le conseguenze” -ha poi aggiunto il leader della Lega Nord – “blocchiamo le partenze ed eviteremo le morti. Eliminiamo il business degli scafisti”.

Roma Milan probabili formazioni

Dopo Juventus-Lazio, la Roma di Totti con l’Atalanta prova il controsorpasso

fiorentina verona

Babacar vs Toni, Fiorentina-Verona 2015 è presente contro passato