in ,

Strage Parigi, a L’Arena di Giletti le parole shock del 23enne Amed: “Giusto uccidere”

Massimo Giletti quest’oggi ha aperto la puntata de L’Arena parlando delle stragi di Parigi che venerdì 13 novembre hanno sconvolto l’Europa e il mondo intero. Il dibattito in studio ha riguardato prevalentemente l’atteggiamento dei musulmani in Italia nei confronti dei recenti accadimenti che in queste ore tengono paralizzata Bruxelles, e il Belgio, dove l’allerta terrorismo è massima per via di un possibile nuovo attacco jihadista e dove si aggirerebbe, armato e pronto a farsi saltare in aria, l’ottavo membro del commando Isis che ha trucidato 130 persone, il 26enne belga Salah Abdeslam.

In studio tra gli altri ospiti, Giorgia Meloni di Fratelli d’Italia, che ha sottolineato come molti dei musulmani – “Nel nostro Pese ce ne sono 1 milione e 600mila” –  presenti nel territorio italiano non condannino né prendano le distanze dal fondamentalismo islamico e dagli attacchi terroristici messi in atto dall’Isis nei confronti dei Paesi occidentali.

Ad avallare le sue affermazioni, un’intervista fatta dall’inviata di Giletti ad Amir, un 23enne musulmano che da 5 anni vive a Catania. Aberranti le parole che il giovane ha rivelato al microfono della trasmissione: “Tutti i musulmani sono arrabbiati con l’occidente … Io sono d’accordo con quelli che hanno ucciso i francesi”.

Milena Gabanelli

Report anticipazioni puntata 22 novembre: pagamenti con i voucher, quello che non sapevate

Amici 15

Amici 15: si scommette sulle possibili liti fra Natalia Titova e Alessandra Celentano