in ,

Strage Parigi news, il premier Valls avverte: “Alto rischio di attentati con armi chimiche”

Il premier francese Manuel Valls riferendo del blitz di ieri a Saint-Denis, e dando la conferma che tra le vittime del raid delle teste di cuoio nel sobborgo parigino c’era anche la mente degli attacchi di Parigi, Abdelhamid Abaaoud, è stato chiaro sulla situazione attuale in Europa: “C’è il rischio che i terroristi usino armi chimiche e batteriologiche in futuri attacchi terroristici”.

Sarebbe dunque concreto il rischio che le cellule jihadiste sparse nel territorio Europeo, Italia compresa, possano ricorrere all’uso di armi chimiche e bilogiche. Durante il suo discorso all’Assemblea nazionale, Valls oggi ha detto che non possiamo escludere niente: “Siamo in guerra, non una guerra di quelle a cui la storia ci ha abituato … Questa nuova guerra resta una guerra pianificata condotta da un esercito criminale, quello che è nuovo sono i modi di operare, di colpire, di uccidere, che evolvono senza sosta”.

Confermato inoltre dal Parlamento lo stato d’emergenza, che è stato prolungato per tre mesi, e disposte nuove straordinarie misure di sicurezza anti-terrore, che consentiranno ai poliziotti di portare armi anche quando non saranno in servizio. Mentre il Premier parlava, in Belgio le forze speciali di polizia compivano altri blitz a Molenbeek e in altre zone di Bruxelles per scovare altre possibili fiancheggiatori dei terroristi scovati ieri a Saint-Denis.

Anticipazioni Uomini e Donne trono classico: Ludovica e Rossella nuove troniste

Pensioni 2017 news: Ape social e Quota 41, l'Inps invia le prime risposte

Riforma pensioni 2016 ultime novità: come calcolare la pensione col sistema contributivo