in ,

Strage Parigi, terrorista ricercato nel Torinese: allarme rientrato

Non sarebbero state rilevate tracce sul territorio italiano di uno dei presunti terroristi fuggitivi autore della strage di Parigi. L’allarme diramato dalla polizia stradale nel primo pomeriggio di oggi è dunque rientrato“L’allarme c’è stato, ma è rientrato. Non abbiamo tracce del passaggio, o della presenza, di quel veicolo sul territorio italiano. Al momento sulla vicenda non abbiamo altro da dire”, queste le parole di Sergio Molino, vice questore di Torino.

Non solo, a corroborare la veridicità della smentita, una notizia diffusa poco fa dalle forze dell’ordine francesi, che avrebbero rinvenuto, poco dopo le 16 di oggi 16 novembre, la Seat Ibizia nera targata GUT 18053 e ricercata da ore in tutto il Nord Italia sulla quale avrebbe viaggiato il presunto terrorista Baptiste Burgy, francese di 32 anni.

Tra le poche certezze in mano agli inquirenti, il fatto che l’auto in questione è proprio quella utilizzata dal commando armato per compiere uno degli attacchi terroristici di Parigi. La Seat Ibiza sarebbe stata noleggiata in Belgio dal 9 al 16 novembre e ritrovata a Bruxelles, nel quartiere multietnico di Montreuil, dove da ieri sono in corso blitz e perquisizioni delle teste di cuoio francesi

Pensioni 2017, pensioni anticipate, Cesare damiano lancia un appello a Matteo Renzi e a Paolo Gentiloni

Riforma pensioni 2016 ultime novità: Quota 41, i lavoratori precoci si appellano a Cesare Damiano

Ultime notizie calciomercato NapolI: Rugani il grande acquisto per Gennaio