in ,

Stragi di Bruxelles ultime notizie, terroristi volevano attaccare la centrale nucleare di Liegi

La polizia belga continua a lavorare sui materiali trovati all’interno dell’appartamento dei terroristi nel quartiere Molenbeek per cercare di ricostruire i piani dei fratelli El Bakraoui e degli altri appartenenti al commando che martedì mattina ha colpito prima l’aeroporto internazionale di Zaventem e poi la stazione della metropolitana di Maelbeek a Bruxelles uccidendo 32 persone e ferendone più di 200.

Secondo gli inquirenti i piani del gruppo di jihadisti era quello di colpire la centrale nucleare di Liegi, immediatamente evacuata nella giornata di martedì dopo gli attacchi della mattina; la Procura infatti avrebbe reso noto di aver trovato più di 10 ore di registrazioni effettuate tramite una fotocamera piazzata dai fratelli Ibrahim e Khalid El Bakraoui fuori casa del direttore di un programma di ricerca e sviluppo nucleare.

Sarebbe stata proprio la centrale nucleare di Tihange l’obiettivo principale dei terroristi dell’Isis ma il piano è cambiato quando Salah Abdeslam è stato catturato; per paura di essere arrestati, i membri del commando hanno accelerato le operazioni optando per il piano ritenuto più facile.

Rimborso volo cancellato: ecco che cosa bisogna fare

50 sfumature di nero

“50 sfumature di nero” news, il sequel di “50 sfumature di grigio” vede la luce: le ultime novità su Dornan-Johnson