in ,

Stragi Uno bianca, permesso premio al killer: per tribunale “Savi detenuto modello”

Stragi Uno bianca: è polemica dopo che Alberto Savi, l’ex poliziotto condannato all’ergastolo per gli omicidi della Uno bianca, ha chiesto e ottenuto un permesso premio per la prima volta, dopo 23 anni di carcere.

Savi ha già goduto di 12 ore di libertà, dalle 8 alle 20, che ha trascorso in una comunità protetta dove gli è stata data ospitalità. Si è appreso che il 52enne, detenuto nel carcere di Padova, avrebbe ottenuto il beneficio per buona condotta, in quanto in tanti anni di detenzione si sarebbe comportato da detenuto modello, secondo l’ordinanza del giudice di Sorveglianza.

Incontenibile l’ira della madre di uno dei carabinieri uccisi: “Mi auguro che il giudice di sorveglianza” che ha concesso il permesso ad Alberto Savi “abbia figli e capisca cosa hanno fatto queste persone alle famiglie che avevano dei figli: glieli hanno tolti, il mio aveva 22 anni e mi rimane solo una tomba e non ho più lacrime da piangere”. Questo il duro sfogo di Anna Maria Stefanini, madre di uno dei carabinieri uccisi dai killer della Uno bianca insieme ai colleghi Mauro Mitilini e Andrea Moneta il 4 gennaio 1991.

La prova del cuoco ricette dolci oggi, la prova del cuoco ricette dolci, la prova del cuoco ricette oggi, la prova del cuoco 24 febbraio 2017, plumcake guido castagna

La Prova del Cuoco ricette dolci oggi: plumcake di Carnevale di Guido Castagna

Oscar 2017 diretta TV, streaming gratis, orario, nomination, data, previsioni: tutto quello che devi sapere