in

Striscia La Notizia, caso Italiacom: dopo l’inchiesta arriva il sequestro dell’azienda di Salvatore Castagna

Striscia La Notizia ha colpito ancora, e anche questa volta è riuscita a svelare l’ennesima truffa ai danni dell’ignaro consumatore. Il programma di Antonio Ricci è stato il primo a denunciare quelle presunte irregolarità che hanno portato ieri al sequestro immediato da parte della Procura della Repubblica di Palermo della Italiacom e di tutti i beni ed aziende di Salvatore Castagna, l’imprenditore a capo della nota impresa di telefonia.

Enrico Maria cutugno - Agcom - Striscia La notizia

L’inviata di Striscia La Notizia, Stefania Petyx, aveva incontrato il patron della Italcom lo scorso gennaio per portare alla sua attenzione un video in cui alcuni clienti insoddisfatti si lamentavano della mancata erogazione del servizio di telefonia, ai quali si aggiungevano le proteste dei fornitori, che non avevano ancora percepito il compenso. In quella circostanza Castagna si era impegnato a risolvere i disguidi con le due parti, assumendosi pubblicamente l’impegno nel servizio andato in onda il giorno seguente. Ma l’inviata è poi ritornata sulla vicenda un terza volta a febbraio per verificare l’esito delle promesse, ma questa volta si è trovata di fronte ad una prassi ritenuta irregolare dal dirigente dell’Agcom, Enrico Maria Cotugno, visto che Italiacom ha chiesto ai propri clienti un contributo di 100 euro per provvedere all’adeguamento della linea Adsl insieme alla stessa somma prevista per recidere il contratto.

Salvatore Castagna è indagato per bancarotta fraudolenta, emissione e utilizzazione di fatture false e truffa aggravata ai danni dell’Inps e di tutta una serie di poveri utenti che hanno deciso di sottoscrivere un contratto, poi rivelatosi fasullo, con l’azienda telefonica.

tour free kiss Napoli 2014

Come baciare? A Napoli Free Kiss Tour con flash mob per scoprirlo

Offerte di lavoro a Pompei, nel sito archeologico