in

Stromboli, nuova eruzione del vulcano sull’isola: tanta paura per i turisti, nessun danno

Lo Stromboli torna a farsi sentire: una nuova eruzione del vulcano siculo ha seguito la forte esplosione avvenuta poco dopo mezzogiorno di oggi, mercoledì 28 agosto 2019. Sabbia, cenere a altro materiale vulcanico sono stati ‘sbalzati’ via in aria, prima di ricadere a terra. Secondo il racconto di alcuni turisti, l’eruzione – preceduta da un forte boato – sarebbe stata anche più forte di quella dello scorso 3 luglio. In quell’occasione, purtroppo, si era contata anche una vittima: un escursionista. Oggi, fortunatamente, non si registrano danni a persone o cose, eccetto piccoli focolai d’incendio sul versante di Ginostra del Vulcano.

Stromboli, nuova eruzione: paura tra i turisti ma nessun danno

Tanto lo spavento per il gruppo di turisti che dopo l’esplosione dello Stromboli si sono rifugiati nella chiesa di San Vincenzo. Raccontano di un boato molto forte e di un cielo improvvisamente oscurato, dopo l’esplosione. La grande nube nera alzatasi in aria avrebbe reso tutto repentinamente scuro. «Lo Stromboli, – fanno sapere dall’Osservatorio etneo dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia dopo l’esplosione del luglio scorso, si è mantenuto in stato di apparente instabilità, con esplosioni di ampiezza media o alta nei crateri sommitali. È un vulcano in attività persistente e ciò determina la presenza di un rischio vulcanico costante».

Il vulcano è sempre in attività, il rischio è costante

Il direttore dell’Osservatorio, Eugenio Privitera, nei giorni scorsi aveva parlato della situazione dello Stromboli: «Abbiamo assistito anche ad alcune piccole colate laviche per trabocco sulla parte medio-alta della sciara del fuoco – aveva detto – e a piccole frane, con il rotolamento di blocchi incandescenti che finiscono in mare». «È la seconda volta – ha proseguito – che osserviamo questo tipo di fenomeno. C’è una piccola deformazione del suolo che è possibile riconoscere solo a posteriori e vedremo in futuro se potrà essere un precursore utile, anche se per una brevissima allerta». Lo Stromboli è un vulcano in attività persistente, il rischio rimane – dunque – sempre costante e – continua l’esperto – non è da escludere nemmeno la possibilità di uno tsunami sulle coste dell’isola.

Leggi anche —> Maltempo Italia, in arrivo temporali e grandinate: le regioni a rischio

Rosa Perrotta al naturale su Instagram: mostra orgogliosa i segni della gravidanza

marica pellegrinelli charley vezza

Marica Pellegrinelli bacia Charley Vezza: la reazione di Eros è inaspettata