in

Strumenti online e offline per promuovere la propria attività di freelancer

Siete appena entrati nel “mondo” dei freelance, ma non sapete come “lanciare” la vostra attività? Avete realizzato il sogno di fare il lavoro che amate, ma scarseggiano le idee su come promuoverlo? Nessuna paura: ecco alcuni strumenti online e offline che vi aiuteranno a farvi pubblicità e a incrementare in poco tempo il vostro bacino di clienti.

– Passione…social network. Da qui non si sfugge: create un profilo LinkedIN e tenetelo costantemente aggiornato mettendo in evidenza le vostre competenze e facendolo dialogare con il profilo Facebook, a cui darete a sua volta un taglio più professionale (se utilizzato come strumento di “business”). Nel momento in cui volete entrare in contatto con qualcuno, personalizzate sempre la richiesta di amicizia: risulterete meno anonimi. Un ulteriore passo? Individuare le comunità virtuali di proprio interesse, per scambiarsi informazioni e condividere aggiornamenti.

– Dotatevi di un portale web. I potenziali clienti hanno bisogno di sapere quali sono i servizi che offrite: ecco perché non potete prescindere dalla creazione di un sito web. Beninteso: a meno che non siate esperti, è bene fronteggiare un investimento iniziale e affidarsi a una buona web agency (“non c’è mai una seconda occasione per fare buona impressione”, diceva Oscar Wilde).

– Non abbandonate del tutto il cartaceo. Un esempio concreto? Dotatevi di un biglietto da visita: sia perché non è molto professionale annotare il proprio numero su un qualunque pezzetto di carta, sia perché questo prezioso strumento comunica molto di più di voi di quanto possiate immaginare (importante, quindi, anche la scelta grafica e il tipo di carta usata: non lasciate nulla al caso!). Rimanendo in tema, potrebbe essere utile – a seconda del tipo di attività che svolgete – produrre del materiale di marketing stampato, dalle cartoline alle brochure, da lasciare in occasione di corsi o seminari di settore.

– Ampliate il vostro raggio d’azione. Gli eventi di settore non sempre vi attirano? Individuate le fiere e i convegni di vostro interesse: non c’è niente di più facile che fare “networking” all’aperitivo conclusivo. Al bando ogni timidezza: uno volta allargato il giro di conoscenze, sarà molto più semplice promuovere la propria attività e stringere dei legami reciproci e proficui.

– Non lasciate “morire” i rapporti. Se avete fatto degli incontri interessanti, mettetevi subito all’opera per tessete dei rapporti, chiedendo ulteriori incontri e condividendo idee e progetti di comune interesse con altri professionisti, ad esempio attraverso strumenti come Meetup.

– Aggiornatevi costantemente. La preparazione deve essere il vostro punto di forza: prefissatevi degli obiettivi professionali e trovate i modi per raggiungerli.

Totti ritiro

Totti, ritiro dal calcio e dalla Roma più lontano: ‘Ho ancora 2-3 anni per pensarci’

genova 77enne strangola la moglie

Roma, uccide moglie 23enne per un presunto tradimento: confessa chiamando la Polizia