in ,

Ginevra: studentessa italiana uccisa a sprangate vicino a ospedale

Aggredita e massacrata a sprangate, ieri sera a Ginevra, in Svizzera. Questa la triste sorte toccata ad una studentessa 29enne di origine italiana, ieri sera 11 aprile intorno alle 23,30. Il fatto stando alle indiscrezioni emerse si sarebbe verificato nei pressi dell’ospedale pediatrico universitario della città svizzera.

La vittima sarebbe stata aggredita da un giovane uomo di origini africane, che avrebbe cercato di derubarla strappandole la borsa. La giovane però gli avrebbe opposto resistenza e, per questo, sarebbe stata uccisa.

Scrive il giornale francese Le Matin che l’aggressore – non ancora identificato e descritto da alcuni testimoni come un giovane 20enne alt circa 1 metro e 90 – le avrebbe fracassato il cranio colpendola più volte con una sbarra di ferro, lasciandola in fin di vita. La ragazza è infatti deceduta poco dopo il trasporto in ospedale.

“L’ho vista per terra, che perdeva molto sangue… Accanto a lei si trovava una sbarra in ferro lunga 60-70 centimetri, probabilmente l’arma con cui è stata ridotta in fin di vita”, ha dichiarato al quotidiano 20 Minutes un ragazzo residente nella zona dell’aggressione.

Ginevra – Foto Shutterstock

isola dei famosi 2016 stefano bettarini

Isola dei Famosi 2016 Simona Ventura eliminata, Bettarini: “Mi ha deluso”

FABIO MARELLI

Fabio Marelli intervista esclusiva: “La radio è un po’ stronza, se smetti di farla ci vuole tempo per rodare”