in ,

Studio dimostra: giocare a Tetris aiuta a superare il trauma

Giocare a Tetris come terapia per superare un trauma. Sembra difficile da credere, ma è quello che ha scoperto il team guidato dalla professoressa Emily Holmes, esperta psicologa della University of Karolisnka. Lo studio condotto ha evidenziato gli effetti benefici che una partita a Tetris ha nel cervello umano in quei soggetti sottoposti a recenti traumi. Nello specifico, i risultati della ricerca pubblicata dalla professoressa evidenziano che il Tetris riduce l’impatto psicologico di un evento traumatico.

Il team di ricerca ha effettuato i suoi test in un reparto ospedaliero nel Regno Unito, dove vengono indirizzati i pazienti che hanno assistito ad incidenti stradali. A questi è stato chiesto di visualizzare i dettagli dell’incidente di cui erano stati testimoni, e subito dopo di giocare a Tetris. I risultati hanno evidenziato che venti minuti passati a giocare erano sufficienti per ridurre gli effetti traumatici successivi alla visione dell’evento.

“Nel Tetris”, dice la professoressa Holmes, “i colori, le forme e i movimenti sono molto coinvolgenti. Abbiamo provato anche con altri tipi di giochi in laboratorio, ma questi non hanno determinato gli effetti sperati”. Continua poi parlando di quanto scoperto. “Le nostre ricerche hanno messo in luce che essere impegnati in attività visuali complicate appena dopo un trauma può aiutare a bloccare e interrompere delle immagini molto forti e vivide all’interno della memoria”. La professoressa ha detto che il tempo limite per sottoporre i pazienti al ‘trattamento Tetris’ è entro le sei ore dall’incidente. I soggetti, con questo metodo, registravano una minore possibilità di riportare la loro mente alle immagini choc di cui erano stati testimoni.

photo credit: inforumatik Bordeaux Geek Festival 2016 via photopin (license)

Seguici sul nostro canale Telegram

Gasdotto Tap Notizie: 6 ‘curiosità’ che devi assolutamente conoscere

Inps come calcolare la pensione

Come calcolare la pensione Inps online, cosa serve e come fare