in

Stupra ripetutamente due bambine: la mamma era consenziente

Ha stuprato ripetutamente per anni due bambine, con il consenso della loro mamma. Era un “amico di famiglia”, di 64 anni, e ha compiuto tutto sotto gli occhi di Sarena Hall, una madre di 27 anni. Si parla di violenze sessuali continue su due bambine di meno di 10 anni.

stupra ripetutamente due bambine

Le accuse

E’ successo in Ohio, dopo una chiamata anonima che esprimeva preoccupazione per le due ragazzine. Gli assistenti sociali di Green, nella contea di Summit, in seguito alla telefonata si sono immediatamente mossi per certificare se ci fosse una situazione allarmante ed eventualmente cosa stesse avvenendo. La scoperta, purtroppo, è stata sconvolgente: i timori erano fondati, l’accusa vera. Il cosiddetto “amico di famiglia” stuprava le due bambine. Subito dopo la segnalazione del dipartimento locale di servizi di protezione dell’infanzia, quindi, è intervenuta l’FBI per arrestare i due mostri e liberare finalmente le bambine dall’incubo nella quale erano costrette a vivere da chissà quanti anni.
Per la madre è stata presentata un accusa in riferimento a due reati contro le ragazzine. Il resoconto peggiore da pagare però l’ha avuta l’uomo, che ora deve affrontare molteplici accuse di stupro e grave imposizione sessuale. I due imputati al momento risiedono nel carcere della Contea di Stark, non possono usufruire della cauzione e sono in attesa di un’audizione giudiziale, che ancora però non ha una data.

14 rapporto antigone carceri italiane

I segnali della madre

Non è chiaro se si possano definire veri e propri segnali oppure no, certo è che alla luce dei fatti alcuni messaggi pubblicati sul suo profilo Facebook dalla madre delle due bambine violentate dal’ “amico di famiglia” ora possono prendere un significato diverso. Alcuni anni fa, infatti, nella sua pagina la donna, che si raccontava come una “mamma casalinga”. Questo, però, prima di passare, nel 2016, da post in cui elogiava il partner con numerosi complimenti ad altri di stampo totalmente diverso, quasi maligni, come se qualcosa, d’un tratto, fosse improvvisamente cambiato. Sulla pagina infatti incominciano a leggersi alcuni post con scritto “Ridicolo… E’ divertente vedere con i miei occhi”, oppure “Cresci davvero, mettiti i pantaloni grandi e impara un po’ di rispetto”. Mettendo insieme i pezzi di un puzzle terrificante, forse si poteva arrivare a scoprire tutto prima. Ora la comunità si è riunita tutta intorno alle due ragazzine, shoccata per quanto scoperto.

>> Tutte le notizie dal mondo

morto califfo Isis

Chi era Abu Bakr Al-Baghdadi, il capo dell’Isis morto questa notte

Domenica In, Lucia Bosé racconta i tradimenti di Dominguin: «Andava con tutte»