in ,

Stupro Rimini arrestati: chi è il ventenne congolese considerato il “capo branco”

Sono 4 i giovani arrestati per lo stupro in spiaggia a Rimini. Dopo i due fratelli marocchini di 15 e 17 anni e il 16enne nigeriano, gli agenti della squadra mobile di Rimini hanno bloccato alla stazione del capoluogo romagnolo un 20enne congolese. Secondo gli inquirenti è lui il capo del branco che ha aggredito una coppia di turisti polacchi in spiaggia a Miramare, stuprando la donna, ed ha poi violentato una trans peruviana lungo la statale Adriatica.

Stupro Rimini arrestati: 20enne congolese il “capo branco”

Gli agenti della Mobile sono arrivati al 20enne congolese grazie alle indicazioni dei due fratelli marocchini di 15 e 17 anni di Vallefoglia, in provincia di Pesaro. Lo hanno fermato alla stazione di Rimini, di ritorno nella città romagnola dal pesarese dove vive come rifugiato. Secondo gli inquirenti è lui il “capo branco”. Gli investigatori stavano tenendo sotto controllo il suo telefono e avevano scoperto che si stava spostando da Pesaro a Rimini, dove è stato fermato per essere portato in Questura.

Stupro Rimini arrestati: il ringraziamento della Polizia polacca

“La polizia polacca ringrazia i colleghi della Squadra mobile della questura di Rimini per l’azione investigativa che ha portato a cattura presunti autori stupri”, scrive su Twitter la polizia di Stato italiana pubblicando un tweet delle forze di polizia polacche.

Written by Andrea Monaci

49 anni, è direttore editoriale di Urbanpost.it fin dalla sua fondazione nel 2012. Ha iniziato la sua carriera nel 1996, si è occupato principalmente di lavoro, criminalità organizzata e politica. Ha scritto per "Il Secolo XIX", "Lavoro e Carriere", "La Voce dei Laghi", "La Cronaca di Varese".

Bimba scomparsa in Francia news: rilasciati i due sospettati, il giallo si infittisce

Diretta Foggia-Ternana streaming gratis

Diretta Foggia – Entella dove vedere in tv e streaming gratis Serie B