in ,

Svezzamento neonato 4 – 6 mesi: gli errori da non fare

Lo svezzamento, ovvero il passaggio del neonato dalla sola alimentazione tramite il latte (materno o artificiale) ad alimenti comuni, è una delle fasi più complesse sia per il piccolo che per la famiglia. Si teme infatti che non sia il momento giusto, non si sa quanti pasti inserire nell’alimentazione del bambino né quali alimenti vanno bene e quali invece no. Per fare la scelta migliore, il primo passo è chiedere consiglio al proprio pediatra e farsi suggerire una tabella per l’inserimento degli alimenti. Nel frattempo Urban Donna – Mamma vi suggerisce alcuni errori da non commettere in questo periodo così importante nella vita dei bambini.

Una delle prime cose da capire è che esiste un periodo adatto per lo svezzamento dei neonati; esso secondo il professor Claudio Maffeis della Società Italiana Pediatria è quello tra i 4 e i 6 mesi del bambino poiché lo svezzamento precoce (prima dei 4 mesi) è stato associato al rischio di obesità mentre quello tardivo (dopo i 6 mesi) a carenze nutrizionali. Un secondo errore molto comune tra le mamme è quello di eccedere nella somministrazione di proteine che potrebbe causare a distanza di anni l’insorgere dell’obesità. Lo specialista del SIP consiglia infatti di non somministrare latte vaccino (estremamente ricco di proteine) prima del compimento del primo anno di età e comunque di limitarlo anche nel secondo.

Inoltre è importante non inserire in modo esagerato nemmeno gli zuccheri, specialmente quelli semplici. “L’assunzione di zuccheri nelle prime età influenza sia il grado di gradevolezza al palato del cibo e quindi l’assunzione dello stesso, che lo sviluppo del gusto e delle preferenze alimentari a lungo termine. La tentazione di offrire alimenti “dolci” graditi dal bambino, soprattutto se inappetente, è una grande tentazione cui è meglio resistere tanto più è piccolo” spiega il pediatra Claudio Maffeis. Infine è importante invece per un adeguato svezzamento dare sempre il giusto apporto di grassi al bambino mentre non bisogna aggiungere condimenti come il sale poiché il sodio contenuto negli alimenti è già più che sufficiente.

Credit Foto: FamVeld/ Shutterstock

Marcelo Ficarra somiglianza

Real Madrid, Marcelo ammette: “So di assomigliare a Ficarra”

Salerno bombola di gas esplosione

Vicenza, paura in banca: bambina di 2 anni si chiude in cassaforte