in , ,

Swatch: il 1° marzo 1983 la prima linea del marchio che ha cambiato l’idea di orologio

Era il 1° marzo 1983 quando lo Swatch Group presentava la sua prima collezione di orologi, una vera e propria rivoluzione mondiale del settore dell’orologeria. Mentre il mercato orologiaio svizzero improntato su prodotti estremamente di lusso era in netto calo con l’invasione dei prodotti asiatici, la Swatch, unione di “second” e di “watch” lanciava orologi di qualità ma più casual e leggeri, in plastica, e soprattutto in una fascia di prezzo nettamente più bassa rispetto ai concorrenti. L’unione di qualità, originalità e di un prezzo concorrenziale portò in poco tempo Swatch a diventare un’azienda leader del settore.

Swatch che certamente nasce come orologio giovanile non si è mai però legato eccessivamente ad un’unica fascia di clienti. Con il tempo infatti andarono differenziandosi le tipologie di orologi presentati mentre Swatch fu la prima azienda a presentare un orologio che si collegasse ai primi telefoni cellulari per il servizio di cercapersone.

Oggi Swatch è un’azienda ancora alla ricerca dell’originalità e dell’unicità dei propri prodotti e ne sono testimonianza le numerose collaborazioni con artisti e musicisti; la grande rivoluzione portata avanti dal fondatore di Swatch, Nicolas G. Hayek, è stata quella di trasformare un oggetto meccanico, di utilità o di vanto (all’epoca si doveva risparmiare per potersi permettere quell’unico orologio) in un oggetto quotidiano di cui si può perfino fare una collezione: non solo il second watch, ma anche il terzo, quarto, ecc. Swatch ha trasformato l’orologio in un modo di comunicare la propria personalità e il proprio stile, che cambia costantemente in base alle occasioni.

Foto: sito ufficiale Swatch

mobilità in deroga 2016

Mobilità in deroga 2016: a chi spetta, durata e pagamenti, tutte le informazioni utili

Lebron James NBA

Nba risultati e highlights della notte: LeBron James si riprende il trono, Durant passeggia su Sacramento