in ,

Tabaccaia uccisa ad Asti, non è stata una rapina: è giallo sulla sua morte

È morta la tabaccaia di 54 anni aggredita a coltellate mentre si trovava nel suo esercizio, sito in corso Volta ad AstiMaria Luisa Fassi non ce l’ha fatta, giacché le sue condizioni sono apparse da subito disperate: è deceduta in ospedale, dopo essere stata sottoposta ad un delicato intervento chirurgico in seguito alle 12 coltellate che qualcuno le ha inferto all’addome e al torace.

Come gli inquirenti avevano paventato già sabato, la donna non sarebbe stata accoltellata in seguito ad un tentativo di rapina andata male. La ferocia e la determinazione con le quali il killer l’ha colpita, infatti, indurrebbe le forze dell’ordine ad escludere che si sia trattato dell’azione di un rapinatore.

È giallo, quindi, sulla morte della 54enne. I carabinieri del comando provinciale, che si stanno occupando delle indagini, avrebbero già acquisito una certezza: Maria Luisa Fassi è stata aggredita da una sola persona. Intanto si attendono gli esiti dell’autopsia sul cadavere. Importanti sviluppi potrebbero scaturire dalle telecamere di videosorveglianza di una pizzeria prossima alla tabaccheria della vittima, che potrebbero aver ripreso il passaggio dell’assassino. Già ieri due testimoni sono stati sentiti dagli investigatori, confermando di essersi recati nel negozio della donna intorno alle 7.20. L’aggressore, quindi, avrebbe agito tra le 7.35 e le 7.45, ora in cui un cliente ha trovato la tabaccaia riversa sul pavimento in un lago di sangue.

Il Commissario Montalbano facebook

Programmi Tv oggi: lunedì 6 Luglio: Il commissario Montalbano e Terminator 2

viaggio a padova reportage urbanpost

Viaggio a Padova [REPORTAGE]