in ,

Tabaccaia uccisa ad Asti ultime news: prende piede la pista dello psicopatico

Maria Luisa Fassi è stata massacrata in 7 minuti. La tabaccaia 54enne uccisa a coltellate sabato mattina, mentre si trovava nel suo negozio, ha incontrato il suo killer alle 7.30, subito dopo avere aperto l’esercizio. Gli inquirenti hanno avuto modo, incrociando le testimonianze raccolte, tra cui quelle di 2 amiche della donna, di ricostruire la dinamica dell’omicidio: l’assassino è entrato, ha chiuso a chiave la porta di ingresso e l’ha massacrata, per poi darsi alla fuga.

Nessun segno di scasso in tabaccheria. I contanti presenti in cassa (ben 4.500 euro), intatti. Il killer, dunque, non avrebbe agito a scopo di rapina“Ogni mattina alle 7.30 sono lì, ma quel maledetto sabato la porta era sbarrata” – ha raccontato un’amica della tabaccaia agli investigatori – “era strano”. E la donna che ha visto il suo corpo esanime spuntare da dietro il bancone, assicura: “Quando sono arrivata io erano le 7.40 lo so con certezza”.

Chi ha ucciso Maria Luisa Fassi? Gli inquirenti al momento non escludono alcuna pista, nemmeno quella dello psicopatico. Intanto il Ris di Parma sta facendo analizzare l’impronta di scarpa maschile imbrattata di sangue rinvenuta nei gradini di ingresso dell’esercizio, e il comune, in collaborazione con gli investigatori del comando provinciale dei carabinieri di Asti, ha predisposto un piano di recupero dei rifiuti prodotti nel quartiere San Lazzaro, dove è avvenuto il delitto. La speranza è di ritrovare l’arma del delitto usata dal killer.

Il principe un amore impossibile facebook

Programmi Tv oggi, mercoledì 8 Luglio 2015: Cedar Cove e Il Principe – Un amore impossibile 2

tendenze occhiali da sole

Occhiali da sole estate 2015: le ultimissime tendenze tra tutto tondo e sguardi impenetrabili