in

Taglio dei parlamentari, il podio degli assenteisti: nella top ten Brambilla, Sgarbi e Meloni 

Il taglio di 345 parlamentari tra Camera e Senato è questione urgente, vero banco di prova per questo Conte bis costituitosi dopo l’estate. Per mesi grillini e dem si sono fatti la guerra a riguardo, poi il “compromesso” per governare insieme. Martedì pomeriggio sono previste le dichiarazioni di voto, poi ci saranno tre mesi di tempo per chiedere un referendum. Una vera battaglia, una riforma che secondo il Movimento Cinque Stelle farebbe risparmiare allo Stato (e dunque agli italiani) circa un miliardo di euro ogni due legislature.

Taglio dei parlamentari, il podio degli assenteisti: nella top ten Brambilla, Sgarbi e Meloni

Facendo leva su alcuni dati forniti da Openparlamento, i cinque stelle hanno pubblicato sul proprio blog alcuni numeri di particolare interesse riguardanti gli “assenteisti”. Una vera e propria caccia alle streghe che vedrebbe sul podio nomi di spicco della politica italiana. Il maggior numero di assenze? Si aggiudica il primo posto Michela Vittoria Brambilla, deputata di Forza Italia, con il 98,21% di assenze, il che significa che la suddetta ha partecipato a solo 78 votazioni su 4.353. «Ci sono deputati che sono stati eletti dai cittadini per rappresentare i loro interessi in Parlamento e che invece in Aula non ci sono quasi mai!», scrive il Movimento 5 Stelle sul suo blog. Ma le sorprese non sono finite: seguono Antonio Angelucci e Vittorio Sgarbi. Per il noto critico d’arte solo il 24,54% di presenze. Sulle stesse percentuali anche Guido della Frera, deputato Forza Italia, che ha partecipato al 25.02% di votazioni.

I dati pubblicati su “Openparlamento”

Nella top ten c’è anche lei, la più amata dagli italiani secondo i sondaggi, Giorgia Meloni, leader di Fratelli di Italia. Secondo quanto ripotato su Openparlamento la politica romana ha saltato 3.260 votazioni su 4.352. Alle loro spalle c’è anche un deputato del Movimento 5 Stelle, Leonardo Salvatore Penna, seguito a ruota da Paolo Gentiloni. Tra i meno presenti anche Tommaso Cerno, Nicolò Ghedini e Ignazio La Russa. Matteo Salvini non è tra i vertici, ma non c’è da stupirsi: fino al mese scorso questi era Ministro dell’Interno spesso in missione, il che gli consentiva di non essere contato tra gli assenti alle votazioni. Per l’altro Matteo della politica, Renzi, leader di Italia Viva, il 46.25% di presenze (2396 su 5180). Fa meglio di lui Anna Maria Bernini di Forza Italia, che ha l’87.72%, vale a dire è stata presente a 4544 votazioni su 5180. 

leggi anche l’articolo —> Ultimi sondaggi elettorali, EMG: percentuali dei partiti oggi

Written by Cristina La Bella

Cristina La Bella è redattrice di "UrbanPost". Sin da bambina sogna di diventare giornalista. Si laurea nel 2014 in "Lettere Moderne" e nel 2017 in "Filologia Moderna" all'Università La Sapienza di Roma. Il 16 aprile 2018 riceve il riconoscimento di "Laureato Eccellente" per il suo percorso di studi. Cofondatrice di "Voci di Fondo", ha scritto, tra i tanti, con giornali quali "Prima Pagina Online", "Newsly", “SuccedeOggi" e “LuxGallery”. Nel tempo libero le piace leggere, vedere film e fare shopping. Il più grande amore: i suoi nipotini.

Joe Bastianich identico a Matteo Renzi, la foto da piccolo è incredibile: e Fiorello ci sguazza

Morte Annamaria Sorrentino: nuovi retroscena a Quarto Grado, trovato reperto sotto il balcone